Napoli-Lipsia, le parole di Sarri hanno demotivato la squadra?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

during the TIM Cup match between SSC Napoli and Udinese Calcio at Stadio San Paolo on December 19, 2017 in Naples, Italy.

Aria pesante intorno al Napoli dopo la brutta sconfitta in casa col Lipsia, nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Un 1-3 interno che, di fatto, ha quasi eliminato il Napoli dalla competizione europea. Delusi i pochi tifosi presenti allo stadio e soprattutto Maurizio Sarri, il quale dopo le critiche  sui calendari europei, si è sfogato nel dopo partita contro coloro che hanno avuto la possibilità di mettersi in mostra, fallendo però miseramente l’opportunità concessa dal tecnico. “Sono deluso, ed amareggiato”, ha dichiarato Sarri, “se non entriamo nella mentalità europea, potremo essere competitivi soltanto in Italia”.

Giusto? Beh, sembra che il Napoli, in questa stagione, anche per la ridotta rosa, abbia voluto snobbare le altre competizioni. Terzo posto nel girone Champions, non impossibile, fuori dalla Coppa Italia ai quarti con l’Atalanta  e ora quasi fuori dall’Europa League. Che resta adesso? il campionato. Allora non ci saranno più alibi per giustificare un ipotetico fallimento? La Juventus è ancora in lizza in la Coppa Italia e in Champions ma ha una rosa più competitiva degli azzurri, i quali, nonostante il primo posto in classifica, sono ancora sfavoriti nella lotta campionato. Fatto sta che, dall’anno prossimo anche De Laurentiis, dovrà rinforzare la squadra se vorrà essere competitivo in Europa e non fare brutte figure come quella di ieri sera. Ora, testa alla Spal.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Napoli-Rijeka, live streaming Europa League e diretta tv Sky o TV8?