San Paolo deserto, anche Sarri se n’è accorto: “Si pensa al campionato”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Stasera alle 21.05 al San Paolo ci sarà la gara di andata tra Napoli e Lipsia, sedicesimi di finale di Europa League. Entrambe le squadre, sono state eliminate dalla Champions League, nella fase a gironi. Partita, che ai napoletani, non suscita appeal, infatti il San Paolo, non arriverà nemmeno alle ventimila persone. Eppure i prezzi, sono popolari, nei settori. Cosa sperano i tifosi? Una pronta eliminazione per pensare solo al campionato? Anche Sarri, se n’è accorto, rispondendo ad una domanda, durante la conferenza stampa tenuta ieri a Castelvolturno: “Si, in città si avverte maggiore interesse per il campionato” . Non dovrebbe proprio far piacere ai calciatori che scenderanno in campo stasera, anche per coloro che hanno giocato poco, e vogliono mostrare le loro qualità, come Rog, Diawara, e Ounas, che finalmente saranno titolare dall’inizio. Sarri, confida in loro, anche se non sarà una partita semplice. Non bisognerà subire gol, per avere maggior sicurezza tra una settimana in Germania.  Sarri, intanto, ha riaperto un’altra polemica, definendo l’Europa League, un torneo folle, visto che il Napoli scenderà in campo tra 60 ora, ossia con la Spal ancora al San Paolo. Ma bisogna anche dire la verità, che non giocherà soltanto gli azzurri stasera. Ma anche Atalanta, Milan e Lazio.

  •   
  •  
  •  
  •