Europa League: Milan e Lazio chiudono la tre giorni di coppe europee per le italiane

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui

Milinkovic Savic – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

7 punti ottenuti in quattro partite di Champions per le italiane sono un buon bottino seppure rimanga l’amarezza per il pari del Napoli in casa della Stella Rossa. Questa sera toccherà ad altre due italiane impegnate in Europa League. Lazio di scena alle ore 18:55 contro l’Apollon allo Stadio Olimpico. Milan in campo alle ore 21.00 in Lussemburgo contro il Dudelange.

La squadra di Simone Inzaghi trova i ciprioti per la seconda volta nella sua storia, il primo e unico incontro sin qui nel Gruppo J di Europa League stagione 2013-14. Allo Stadio Olimpico il match disputato il 7 Novembre venne deciso da una doppietta di Sergio Floccari prima del gol della bandiera messo a segno da Papoulis., giocatore che peraltro milita ancora tra le fila bianco blu. Positivo anche il secondo precedente interno dei capitolini contro una squadra cipriota, il 12 Settembre 95 la squadra allora guidata da Zeman affrontò l’Omonia Nikosia battendolo con un secco 5-0 nel quale Pierluigi Casiraghi fu assoluto protagonista realizzando tre reti.

Leggi anche:  Bel gioco o risultati? La classifica del possesso palla in Serie A: Juve, Napoli e Atalanta al top, l'Inter...

Compito soltanto sulla carta più agevole per il Milan di Gattuso allo Jos Nosbaum. Il Diavolo affronterà una squadra uscita in questa stagione al I Turno della Champions League e guai a sottovalutare la compagine guidata dal tedesco Toppmoller. Meneghini che contro le squadre del Lussemburgo hanno comunque uno score positivo, su tre incontro disputati infatti da casa propria infatti non hanno mai steccato. Curioso come i precedenti in Lussemburgo si siano giocati nel mese di Settembre: nel 1962 tennistico 6-0 a danno dell’Union Luxembourg, nel 1969 secco 3-0 all’Avenir Beggen, tre anni dopo 4-1 al Red Boys Differdange.

Le altre gare

Nel Girone F, quello del Milan, interessantissimo match tra Olympiakos e Betis Siviglia. I greci non perdono un match ufficiale in casa propria da Febbraio quando si arresero in campionato all’AEK Atene. Non può lamentarsi neppure la compagine dello spagnolo Quique che in trasferta non perde da Maggio.

Leggi anche:  Zlatan Ibrahimovic, nessuna violazione della zona rossa: ecco cosa è successo veramente

Match da non perdere anche quello del Gruppo H occupato dalla Lazio, allo Stadio Velodrome la squadra di Garcia se la vedrà contro l’Eintracht Francoforte. Marsiglia dato per favorito ma occhio alla fame della squadra di Hutter volenterosa di riscattare l’ultima sconfitta di campionato subita contro il Borussia Dortmund per 1-3.

Tra le altre sfide da seguire si segnalano per il Girone A l’insidiosa trasferta che attende il Bayer Leverkusen in Bulgaria contro il Ludogorets. Il gruppo B propone due sfide affascinanti a cominciare dal derby della Red Bull tra Lipsia e Salisburgo per proseguire con la sfida nordica tra Celtic Glasgow e Rosenborg. Per restare in tema di sfide ‘fresche’ il Girone C presenta un interessantissimo match tra FC Copenaghen e Zenit San Pietroburgo. Nel Girone D il Fenerbahce è atteso da una trasferta insidiosa in Croazia contro la Dinamo Zagabria. Il raggruppamento E vedrà l’Arsenal affrontare il Vorskla in un match dall’esito apparentemente scontato, nel medesimo gruppo Sporting Lisbona in casa contro il Qarabag. Il Gruppo G saluta il ritorno nella Fase a gironi di una competizione europea per club del Rangers Glasgow atteso dal Villareal di Carlos Bacca. Tornando al tema di match da brividi non tanto per la posta in palio ma per la temperatura, nel Girone I abbiamo gli svedesi del Malmo che fanno visita ai belgi del Genk. Per il Siviglia, nel raggruppamento J, esordio casalingo contro lo Standard Liegi. Nel gruppo K la Dynamo Kiev chiede punti all’Astana. Chiude nel Girone L il Chelsea di Maurizio Sarri che alle ore 18.55 sarà in campo contro il PAOK Salonnico.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,