Calcio Europei 2016, 56 anni di Storia –3° Parte

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Calcio Europei 2016 la Storia

Calcio Europei 2016, 56 anni di Storia raccontati attraverso le parole e gli Highlights delle 14° Edizioni disputate

Calcio Europei 2016 è alle porte, fra meno di 20 giorni, alle ore 21 del 10 Giugno i padroni di casa della Francia e la Russia daranno il via all’edizione numero 15 dell’European Football Championship Coppa Henri Delaunay.  Dalla prima finale davanti a soli 18.000 spettatori, alla doppia vittoria della Spagna a Vienna e Kiev, passando per l’unico titolo Europeo conquistato dagli azzurri, non senza l’aiuto di una monetina. E’ la breve, ma intensa, storia degli Europei di calcio, da piccolo torneo per squadre nazionali a gigante del calcio mondiale. Adesso, secondo molti, addirittura più duri dei Mondiali, sebbene non altrettanto affascinanti, vediamo insieme come sono andati attraverso 5 puntate di un racconto lungo 56 anni.

Calcio Europei 2016, 56 anni di Storia degli Europei di Calcio: FRANCIA 1984

Negli anni ’80 il calcio del Vecchio continente domina: ai Mondiali 1982 le prime quattro squadre sono europee. Quindi, la rassegna in Francia, due anni piu’ tardi, si annuncia come la miglior vetrina possibile, ma c’e’ subito un clamoroso flop: l’Italia di Bearzot, campione del mondo, chiude il girone di qualificazione al penultimo posto. La formula della fase finale prevede una novita’: le prime due squadre dei gironi non approdano subito in finale, ma affrontano le seconde in semifinale. Dal primo gruppo passano Francia (punteggio pieno) e Danimarca. Nel secondo, un gol dello spagnolo Maceda elimina la Germania Ovest, che viene scavalcata dal Portogallo. In semifinale, la Francia piega il Portogallo solo ai supplementari, mentre la Danimarca porta la Spagna fino ai rigori, ma un errore di Elkjaer risulta fatale. Per la Francia e’ una grande occasione e i ‘Bleus’ non falliscono: Platini apre le marcature, gli spagnoli si sbilanciano e vengono punti dal raddoppio di Bellone nel finale.

Leggi anche:  Europei: Raspadori: "Studio anatomia e gioco alla play"

CALCIO EUROPEI 2016, HIGHLIGHTS DI FRANCIA 1984

Calcio Europei 2016, 56 anni di Storia degli Europei di Calcio: GERMANIA OVEST 1988

L’Italia che si presenta agli Europei 1988 e’ quella di Azeglio Vicini, una squadra giovane formata dal blocco dell’Under 21. Sempre due i gironi, con semifinali e finale. Nel primo gruppo passano Italia e Germania Ovest, fuori Spagna e Danimarca. Nel secondo, la ‘Cenerentola’ Eire sfiora la qualificazione, dopo aver battuto l’Inghilterra con un gol di Houghton. Agli irlandesi basterebbe un pari contro l’Olanda per qualificarsi, ma un gol di Kieft infrange il sogno. Nella prima semifinale l’Olanda gela la Germania Ovest con un gol di Van Basten, a un minuto dalla fine (1-2). Nell’altra semifinale, giocata su un terreno pesantissimo, Russia batte Italia 2-0. Olanda e Urss si giocano il titolo. Gullit porta in vantaggio gli arancioni e poi Van Basten raddoppia con uno dei piu’ bei gol della storia del calcio: destro al volo, dopo un lungo cross di Arnold Muehren che s’infila in diagonale all’incrocio dei pali piu’ lontano della porta di Rinat Dasaev. Finalmente un titolo anche per l’Olanda, maestra del calcio totale.

Leggi anche:  Svezia-Polonia streaming e diretta tv Rai? Dove vedere Euro 2020

CALCIO EUROPEI 2016, HIGHLIGHTS DI GERMANIA OVEST 1988

Calcio Europei 2016, 56 anni di Storia degli Europei di Calcio: SVEZIA 1992

Il crollo dei regimi comunisti sconvolge la geografia politica e quella sportiva. Agli Europei 1992, in Svezia, i favoriti sono Francia, Olanda campione in carica e Germania, che ha conquistato il Mondiale 1990. Manca l’Italia, arrivata alla fine dell’era Vicini. C’e’, invece, la Danimarca, che viene ripescata per l’esclusione della ex Jugoslavia, dilaniata dalla guerra. Subito grande sorpresa: esce la Francia, passano Svezia e Danimarca. I danesi partecipano per ripescaggio, dopo l’esclusione della Jugoslavia per la guerra: dalle vacanze all’Europeo, saranno la sorpresa. Nell’altro girone avanzano Olanda e Germania ai danni di Scozia e Confederazione stati indipendenti (ex Urss). In semifinale la Germania elimina i padroni di casa svedesi (3-2), mentre la Danimarca impegna severamente l’Olanda, va due volte in vantaggio, ma si fa riprendere. Si va ai rigori, e quello che era stato l’eroe di quattro anni prima, Marco Van Basten, sbaglia il penalty decisivo. La Danimarca sfida cosi’ la Germania di Haessler, Sammer e Klinsmann, grande favorita. Pronostico ribaltato: Jensen e Vilfort affondano la corazzata tedesca, e Brian Laudrup alza il trofeo.

Leggi anche:  Euro 2020, dove vedere Croazia-Scozia: streaming e diretta tv in chiaro?

CALCIO EUROPEI 2016,  HIGHLIGHTS DI SVEZIA 1992

https://www.youtube.com/watch?v=yqFGnkYpSJM

  •   
  •  
  •  
  •