Israele-Svizzera 1-1: Weissman risponde a Vargas. I rossocrociati rinviano la qualificazione ad Euro 2024

Sul neutro di Felcsut, in Ungheria, nella gara non disputata a ottobre per lo scoppio della guerra Gaza-Israele, alla nazionale di Yakin non basta il vantaggio siglato nel primo tempo. Il pareggio nel finale tiene in vita le speranze degli israeliani. Svizzera prima da sola, ma pass non ancora certo

La Svizzera fallisce l’appuntamento con la qualificazione anticipata alla fase finale di Euro 2024. I rossocrociati non vanno infatti oltre l’1-1 contro Israele, nella partita del gruppo I non disputata per motivi bellici lo scorso 12 ottobre a Tel Aviv. La gara è stata recuperata alla Pancho-Arena di Felcsút, cittadina a ovest di Budapest. In caso di vittoria la squadra di Yakin sarebbe salita a 18 punti, diventando irraggiungibile per lo stesso Israele, terzo. Invece il gol allo scadere di Shon Weissman tiene aperta la speranza per la nazionale del ct Hazan, chiamata però a fare bottino pieno nelle ultime due partite contro Romania e Andorra sperando nei passi falsi altrui. La Svizzera, che conferma il momento di difficoltà dopo il rocambolesco 3-3 in rimonta di ottobre in casa contro la Bielorussia, agguanta i rumeni al comando a quota 16 punti e avrà a disposizione un altro match point già sabato 18 a Basilea contro il Kosovo.

La Svizzera dura un tempo: orgoglio Israele a Felcsut

Svizzera in vantaggio al 36’ nel primo tempo di testa da Ruben Vargas, a legittimare la superiorità rossocrociata. Israele ha cercato di difendere con ordine, riuscendo però a ripartire raramente con pericolosità. Nella ripresa, dopo aver trovato il vantaggio, la Svizzera ha però abbassato troppo presto il baricentro, lasciando l’iniziativa ad un Israele volenteroso e incoraggiato col passare dei minuti da un avversario che nel secondo tempo si limiterà a un paio di velleitari tentativi dalla distanza. Il finale è allora tutto di Israele, che va vicino al pareggio al 44’ con un colpo di testa di Zahavi e lo trova pochi secondi dopo col gran tiro di Weissman. La Svizzera si riversa rabbiosamente in avanti, ma raccoglie solo l’espulsione di Fernandes e tanti rimpianti.

Euro 2024, la situazione: 9 le nazionali già qualificate

Sono al momento otto le altre nazionali già qualificate per Euro 2024, oltre alla Germania padrona di casa. Si tratta di Belgio, Francia, Portogallo, Spagna, Scozia, Turchia, Austria e Inghilterra. Dopo le ultime due giornate dei gironi si conosceranno i nomi di altre 11 qualificate, mentre le ultime tre verranno decise dai playoff in programma a marzo 2024.

Israele-Svizzera 1-1: il tabellino

Marcatori: 36’ Vargas; 88’ Weissman

Israele (4-3-3): Glazer; Dasa (65’ Zahavi), Shlomo, Goldberg, Davidzada; Abu Fani, Lavi (65' Glazer), Safouri (46’ Kanichowsky); Gorno (65’ Gloukh), Turgeman, Khalaili (81’ Weissman). Ct.: A. Hazan

Svizzera (4-3-3): Sommer; Fernandes, Zesiger, Akanji, Rodriguez; Freuler, Zakaria, Xhaka; Amdouni (69’ Ndoye), Vargas (77’ Steffen), Okafor (69’ Zeqiri; 95' Comert). Ct.: M. Yakin.

Arbitro: Taylor (Inghilterra)

Ammoniti: Fani, Safouri, Zakaria, Davidzada, Zeqiri, Zesiger, Steffen

Espulso: Fernandes al 92’ per gioco violento