Trippier accusato di aver scommesso sul suo trasferimento all’Atletico Madrid

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

Kieran Trippier è nei guai: il calciatore inglese dell’Atletico Madrid è stato accusato dalla FA (Football Association) di illecito sportivo. I fatti risalgono alla scorsa estate, quando il difensore è passato dal Tottenham all’Atltetico Madrid per 22 milioni: Trippier, secondo la Football Association, avrebbe effettuato una presunta scommessa sul suo trasferimento al club madrileno. Il classe ’90 avrebbe, quindi, violato la regola “E8” della Federazione calcistica inglese che vieta ai tesserati di scommettere in modo diretto o indiretto, tra le altre cose, anche sul trasferimento dei giocatori. Trippier dovrà riprendere dell’accaduto entro il 18 maggio. Adesso, dato che il giocatore gioca in Spagna, il caso passerà alla FIFA.
Il difensore 29enne si dice tranquillo e in una nota si è difeso dalle accuse della FA: “Mi sono sottoposto all’investigazione della FA su base volontaria e continuerò a farlo. Da atleta professionista, in nessun momento, ho piazzato scommesse calcistiche o ricevuto vantaggi finanziari da altri tipi di scommesse”. Se l’ipotesi della FA si rilevasse veritiera, Trippier rischia una multa e quattro mesi di squalifica, così come successo al suo connazionale Daniel Sturridge: ai tempi di Liverpool, l’attaccante inglese aveva fatto scommettere il fratello su un suo trasferimento al Siviglia, trasferimento che non si concretizzò.

  •   
  •  
  •  
  •