Camp Nou pronto ad abbracciare i tifosi

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

In tempi di Coronavirus il calcio appare quasi una landa desolata. Ai tifosi è impedito l’accesso agli stadi, così che sui rettangoli verdi, per dare l’illusione dell’atmosfera di gioco, si utilizza l’artificio dei suoni preregistrati. Che possa piacere o meno, anche lo sport deve dotarsi di misure di sicurezza opportune per cautelare coloro che ne costituiscono un po’ l’essenza: i tifosi. Così, lo show va avanti senza un pubblico pagante in attesa di vedere gli spalti tornare a gremirsi di colori e figure in movimento.

Ma c’è chi, in Europa, non demorde e prova comunque ad offrire uno spettacolo “autentico” comprensivo della presenza dei tifosi. Tra questi il Barcellona che ha l’onore di disputare le proprie gare casalinghe nel leggendario “Camp Nou”, un tempio da quasi 100.000 posti a sedere. Immaginatevi per un attimo l’assordante silenzio che aleggerebbe in uno Stadio tanto “sublime” nell’accezione Burkeiana del termine, tanto da incutere timore.

Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo

Questo colosso rischia ora di rimanere chiuso agli aficionados fino a fine stagione, ed alcuni non escludono possa rimanere cerrado anche il prossimo anno. Eppure il Barcellona, che al Camp Nou disputa le proprie gare interne, sta pianificando il rientro dei tifosi allo stadio seppur a “scaglioni ” e rispettando tutte le norme di sicurezza del caso. Una cosa simile, in Italia, l’ha concepita Sticchi Damiani, il Presidente del Lecce, che avrebbe in mente di garantire l’accesso al Via del Mare, a turno, solo agli abbonati. El Mundo Deportivo, che ha parlato di un’iniziativa analoga per i blaugrana, non ha ancora specificato nel dettaglio quello che sarà il piano dela società catalana per garantire le presenze durante le gare.

Una simile iniziativa potrebbe interessare anche il Napoli che proprio al Camp Nou, in data ancora da definire, sarà chiamato a disputare il ritorno degli ottavi di finale di Champions dopo aver pareggiato 1-1 al San Paolo. Se il Barcellona riuscisse autonomamente a riempire il Camp Nou sarebbe un buon segnale: siignificherebbe che si stia tornando lentamente alla normalità.

  •   
  •  
  •  
  •