Spagna, niente Mondiali per Morata, Suso e Callejon. Reina unico “italiano” per Lopetegui

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Alvaro Morata – Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Morata, niente Mondiale per l’ex Juventus
. Una stagione complicata al Chelsea, che ora diventa davvero deludente. Non c’è il nome di Alvaro Morata nella lista dei 23 diramata oggi dal c.t. della Spagna, Julen Lopetegui. Morata paga il rendimento molto al di sotto le attese e qualche panchina di troppo che Antonio Conte gli ha fatto fare in quest’annata. Il rapporto tra l’ex Real Madrid e il manager italiano non è mai sbocciato del tutto. Tanto che a gennaio il Chelsea, dopo aver inseguito Dzeko, ha preso Giroud. Non solo Morata, ci sono altri delusi che non andranno in Russa. Tra gli altri anche Suso, Callejon e Luis Alberto. In Italia fanno faville, ma non abbastanza per essere presenti nei magnifici 23 di Lopetegui. L’unico rappresentante della serie A nella Spagna che va al mondiale sarà Pepe Reina. Il portiere del Napoli, che dal prossimo luglio sarà un giocatore del Milan.

Questa la lista completa di Lopetegui: Portieri: De Gea, Reina, Kepa. Difensori: Carvajal, Odriozola, Pique, Sergio Ramos, Nacho, Azpilicueta, Jordi Alba, Nacho Monreal. Centrocampisti: Busquets, Saul, Koke, Thiago, Iniesta, David Silva. Attaccanti: Isco, Asensio, Lucas Vázquez, Iago Aspas, Rodrigo, Diego Costa. 6 i giocatori del Real Madrid, 4 quelli del Barcellona, 3 dell’Atletico Madrid. Sono le tre grandi di Spagna a fornire la maggior parte dei giocatori alla nazionale spagnola. Una squadra che deve vendicare la prematura eliminazione al Mondiale di Brasile 2014, fase a gironi, e agli Europei del 2016, per mano dell’Italia, agli ottavi. Le Furie Rosse lanciano la sfida, senza Morata.

Morata, quale futuro per lui?

Un anno fa era l’attaccante più desiderato del mercato, tanto che il Chelsea sborsò 80 milioni di euro per strapparlo al Real Madrid. Oggi Morata è una riserva nel Chelsea ed è un escluso dal Mondiale di Russia. Un’annata altamente negativa per l’ex Juventus, che potrebbe portarlo anche verso altri lidi. Soprattutto se Conte restasse alla guida del Chelsea. I due non vanno d’accordo e difficilmente nella prossima stagione saranno nella stessa squadra. Morata piace molto in Italia. Juventus e  Milan guardano con interesse allo spagnolo, ma le cifre da investire per riportarlo in serie A sembrano proibitive.

Altro elemento che potrebbe portare Morata lontano da Londra è rappresentato dal fatto che il Chelsea nella prossima stagione non giocherà la Champions League. Un fattore non da poco per un giocatore che dovrà recuperare terreno anche per tornare a vestire la maglia della propria nazionale. Essere scavalcato da gente come Rodrigo e Iago Aspas non deve avergli fatto piacere. Ma proprio per niente. Morata ora andrà in vacanza per riflettere e pensare cosa fare del suo futuro. Fossimo in lui penseremmo un po’ meno ai soldi e di più ai risultati da raggiungere. E’ solo un consiglio. E pure gratis.

  •   
  •  
  •  
  •