Cruciani a Tiki-Taka:”Panama? Sono conosciuti solo per il narcotraffico”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
LUCERNE, SWITZERLAND - MARCH 27: Panamas players pose for team during the International Friendly between Switzerland and Panama at the Swissporarena on March 27, 2018 in Lucern, Switzerland. (Photo by Monika Majer/Getty Images)

Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Cruciani, polemica su Panama. Il 24 giugno 2018 diventerà una data storica per i Mondiali di calcio. Si è infatti registrato il primo gol di Panama ai campionati del mondo di calcio. Un rete inutile, visto che l’Inghilterra conduceva per 6-0. Una gioia che è stata festeggiata dai tifosi panamensi presenti allo stadio per il match con gli inglesi. Tutto questo però non ha intenerito Giuseppe Cruciani. Il giornalista romano, ospite di Tiki-Taka, non ha risparmiato frecciate alla nazionale centroamericana. “Il fatto che ai Mondiali ci siano quattro squadre del centro America è intollerabile. Del gol di Panama non me ne importa niente, anzi rosico ancora di più per la mancanza dell’Italia”. Cruciani ha poi rincarato la dose:”La loro presenza al posto di una squadra europea non ha senso. Panama è conosciuta nel mondo solo per il narcotraffico”. Parole che come al solito non possono lasciare indifferenti. Cruciani è famoso per le sue provocazioni, ma forse stavolta non ha tenuto conto dei sentimenti di un popolo intero.

Cruciani su Naiggolan:”Un affare per l’Inter”

Il giornalista ha anche commentato il passaggio di Nainggolan all’Inter. “I nerazzurri hanno fatto un affare. Il belga è un grande giocatore e la Roma perde uno dei suoi leader”. Cruciani, tifoso laziale, ha anche detto che i tifosi della Roma non possono essere contenti di questa cessione, anche perché l’arrivo di Pastore secondo lui non basta per sostituire Nainggolan. Cruciani ha anche avuto parole critiche verso la FIFA:Assurdo che il passaggio del turno possa essere decisa da un’ammonizione”. Questo perché a parità di differenza reti generale e negli scontri diretti passa la squadra con meno cartellini gialli subiti. Cruciani non mette mai di stupire, ma proprio mai.

  •   
  •  
  •  
  •