Mondiali, il c.t. di Panama Gomez promette: “Se passiamo mi scolo una bottiglia di vodka d’un fiato”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
LUCERNE, SWITZERLAND - MARCH 27: Panamas players pose for team during the International Friendly between Switzerland and Panama at the Swissporarena on March 27, 2018 in Lucern, Switzerland. (Photo by Monika Majer/Getty Images)

Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Occhi puntati, quest’oggi, sul match delle ore 17, valevole per il girone G, tra Belgio e Panama, di scena al “Fisht Stadium” di Sochi. Per la Nazionale centroamericana, che in passato annoverava una sola stella nel proprio panorama calcistico, ossia Dely Valdes, ex attaccante del Cagliari, dal 1993 al 1995, si tratta della prima partecipazione alla fase finale di un Mondiale. L’attesa nel Paese dell’omonimo canale è spasmodica, sarà un evento più unico che raro, un appuntamento che resterà impresso nella storia. Nella giornata di ieri, vigilia della sfida contro il Belgio guidato dal c.t. Roberto Martinez, a prendere la parola, in sala stampa, sono stati il c.t. Hernan Dario Gomez, detto “El Bolillo”, e il portiere Jaime Penedo, ex meteora in forza al Cagliari nel campionato 2004/2005.

Il commissario tecnico colombiano ha aperto le danze, affermando: “Cosa faccio se passiamo il turno? Mi scolo una bottiglia di vodka tutta d’un fiato”. Per poi aggiungere, con tono decisamente più serio: “Stiamo sognando la cosa più grande che potevamo sognare, noi non avremo Ronaldo e Messi ma abbiamo ottimi giocatori. E se saremo in giornata … “. Analizzando la sfida che li attende contro il più blasonato Belgio, Gomez dichiara: “La squadra è pronta, sicuramente non siamo i favoriti ma nel calcio tutto  può succedere. Il Belgio? Nemmeno loro hanno Ronaldo e Messi ma un gruppo di giocatori tecnici e bravi ed esperti sì, in aggiunta ad un tecnico che conosco e che reputo  molto bravo. Diciamo che si tratta di una delle sfide più difficili da affrontare. Essere qui è fantastico per noi e dobbiamo stare tutti con tutti e dare il meglio. Servono corpo caldo e mente fredda”.

A margine della conferenza stampa, anche il portiere Jaime Penedo, ora in forza alla Dinamo Bucarest, non ha trincerato le sue emozioni nel partecipare per la prima volta ad un Mondiale di calcio. Queste le sue considerazioni: “Siamo felici di rappresentare il nostro Paese: e lo faremo con grande orgoglio ed allegria”. Infine un pensiero per l’ex compagno di Nazionale, Amilcar Henriquez,freddato a colpi di pistola, nell’aprile scorso a Colon, all’esterno della sua abitazione :” Ci manca, con lui c’era un’ottima amicizia, era una persona importante fuori e dentro al campo per tutto il gruppo. Lui è con noi e sarà sempre con noi”.

Per quanto concerne il probabile undici che affronterà il Belgio, Gomez dovrebbe affidarsi ad un 4-2-3-1 con Penedo tra i pali, Baloy e Torres coppia centrale di difesa, Murillo e Ovalle lungo le corsie esterne. La mediana sarà presidiata da Gomez e Godoy, mentre sulla trequarti Barcenas, Cooper e Rodriguez agiranno alle spalle della punta di riferimento Perez.

  •   
  •  
  •  
  •