Mondiali in Russia 2018: numeri, curiosità e informazioni utili

Pubblicato il autore: Luca Parigi Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

A pochi giorni dall’inizio dei Mondiali in Russia 2018 scopriamo numeri, curiosità, aneddoti, particolarità e informazioni utili sul mundial russo. Dalla mascotte ufficiale del torneo al pallone ecologico per le partite, dai 4 fusi orari al trofeo in palio, dal giocatore più anziano a quello più giovane, conosciamo tutto quello che c’è da sapere su questa rassegna calcistica dell’Est alla quale faranno seguiti i mondiali in Qatar nel 2022 e quelli in U.S.A., Messico e Canada nel 2026. L’ultimo dell’atto della manifestazione è in programma domenica 15 luglio.

Distanze, città, nazionali partecipanti, pallone e mascotte dei Mondiali in Russia 2018

Distanze. Considerata l’estensione del Paese, le partite saranno giocate in 4 fusi orari diversi. Tra le città di Ekaterinburg e Kalinigrad vi sono addirittura 3.000 chilometri! La conseguenza di tutto ciò è che in Italia vedremo, e stiamo già vedendo, le partite trasmesse in orario di pranzo (12:00 e 14:00), nel pomeriggio (16:00, 17:00 e 18:00) e all’ora di cena (20:00 e 21:00).
Partite e città degli incontri. Il campionato Mondiale in Russia 2018 prevede lo svolgimento di 64 partite. Gli stadi nei quali saranno giocati gli incontri sono 12 ripartiti in 11 città quali Mosca, San Pietroburgo, Kaliningrad, Ekaterinburg, Kazan, Nizhni Novgorod, Volgograd, Samara, Rostov sul Don, Saransk e Soci.
Nazionali partecipanti. Non c’è l’Italia. Facciamoci del male a ricordare l’assenza degli Azzurri da un mondiale nel quale invece si cimenteranno nell’arte pedatoria 14 squadre europee, 5 africane, 5 sudamericane, 4 asiatiche, 3 nordamericane e l’Australia che si è qualificata alla fase finale dopo lo sparegggio contro l’Honduras.
Pallone ecologico.  Le gare dei Mondiali 2018 in Russia saranno giocate con un pallone ecologico realizzato con materiali di riciclo. Il nome della sfera è Adidas Telstar 2018 ed è composta da 6 pannelli saldati a caldo senza cuciture di sorta.
Mascotte  ufficiale. La mascotte del mundial russo si chiama Zabivaka (il significato in russo è “colui che segna”). La creazione è da attribuirsi alla studentessa Ekaterina Bocharova che si è liberamente ispirata al suo pastore tedesco e che ha primeggiato in un sondaggio lanciato nel Web.

Trofeo, albo d’oro, squadre debuttanti, esordio del Var e altre curiosità

Trofeo in palio. La coppa che verrà alzata al cielo dal capitano della squadra vincitrice la sera di domenica 15 luglio è il Trofeo Coppa del Mondo Fifa ideato nel 1971 da Silvio Gazzaniga. Presente dai mondiali del 1974, la coppa è d’oro, è alta 36,8 cm e pesa 6.175 chili. Noi italiani abbiamo avuto l’onore di alzarla 2 volte: nel 1982, dalle braccia di Dino Zoff, e nel 2006, da quelle di Fabio Cannavaro.
Albo d’oro. Nell’albo d’oro della competizione primeggia il Brasile con 5 vittorie. A  seguire Italia e Germania con 4, Argentina e Uruguay con 2 e quindi Spagna, Francia e Inghilterra con una vittoria. Tra le squadre favorite di quest’anno figurano Brasile, Spagna, Francia, Germania e Argentina.
Squadre all’esordio. Le compagini che faranno la loro comparsa per la prima volta a un campionato mondiale di calcio sono quelle dell’Islanda e di Panama. A titolo di curiosità, tra tutte quelle presenti, la squadra islandese sembra essere quella che riscuote più simpatie da parte dei tifosi italiani.
Var al debutto. Quanto ad esordi, i Mondiali in Russia 2018 saranno anche i primi ad avallersi dell’ausilio del Var, ovvero del “Video Assistant Referee”. Come abbiamo avuto modo di vedere nello scorso campionato, grazie a questa tecnologia gli arbitri potranno rivedere azioni di gioco controverse e verificare la bontà o meno delle loro decisioni.
Il più giovane e il più vecchio. Il più giovane giocatore che compare nelle rose ufficiali delle squadre partecipanti ai Mondiali in Russia 2018 è il 19enne australiano Daniel Arzani. Il più vecchio, invece, con i suoi 45 anni di età, è il portiere dell’Egitto El-Hadary.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,