Arsenal, con lo Sporting undicesima vittoria consecutiva per i Gunners da record

Pubblicato il autore: Ettore Culicetto Segui

Arsenal – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Congedato dal PSG per i deludenti risultati europei (nonostante abbia vinto sette trofei in due anni), Unai Emery questa estate ha accettato la responsabilità di raccogliere l’eredità di Wenger, il tecnico alsaziano che ha guidato l’Arsenal per 22 anni e che proprio al termine della scorsa stagione, spinto dalle contestazioni e dalle pressioni dei tifosi, ha deciso di lasciare la squadra del nord di Londra per prendersi una pausa.

Dopo un inizio di campionato a rilento caratterizzato dalle due sconfitte negli scontri diretti con Manchester City e Chelsea, l’avventura del nuovo tecnico francese sulla panchina dell’Arsenal sembrava poter terminare addirittura prima di settembre, tanto che già al 45′ minuto della prima gara stagionale sugli spalti dell’Emirates erano presenti striscioni con scritto “Emery Out”.

L’ex allenatore del PSG ad ogni modo non si è fatto influenzare, e già a partire dalla terza gara di Premier League sembra aver trovato la combinazione giusta per scansare le critiche, al punto che a seguito della partita di ieri contro lo Sporting Lisbona, l’Arsenal ha conquistato l’undicesima vittoria consecutiva tra tutte le competizioni, ritrovandosi a punteggio pieno nel girone di Europa League e a 21 punti in campionato, al pari di Tottenham e Chelsea, e solamente a due distanze dalle due capoliste guidate da Guardiola e Klopp. Ad ogni modo il problema dell’Arsenal sembra essere lo stesso che ha caratterizzato le scorse stagioni, vale a dire la difesa: nonostante vantino il secondo miglior attacco del campionato, gli uomini di Emery hanno incassato 11 gol in 9 partite, lo score peggiore considerando le prime cinque del torneo; al contrario, l’allenatore sembra riuscire a giostrare meglio dello scorso anno l’abbondanza nel reparto offensivo, quando l’attacco risultava essere decisamente completo ma a tratti disorganizzato.

Dunque dopo le ultime stagioni passate a contestare Wenger e a invocare uno storico cambio di panchina, i tifosi dell’Arsenal ad oggi sembrano aver ritrovato la serenità mancante, e chissà se continuando con questo ritmo a fine anno non possano togliersi qualche soddisfazione importante: del resto, sebbene Emery forse non fosse l’allenatore desiderato per cominciare un nuovo ciclo, vanta un palmarés che lascia davvero ben sperare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: