Accadde oggi: Arsenal, due anni fa l’ultima partita di Wenger all’Emirates

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Sono passati due anni dall’ultima partita di Arsène Wenger da allenatore dell’Arsenal all’Emirates Stadium. Era il 6 maggio 2018, l’Arsenal affrontava il Burnley e i tifosi dei Gunners salutavano per l’ultima volta il loro condottiero Wenger, che aveva annunciato già il 20 aprile di lasciare la panchina nel mese di luglio. La partita contro il Burnley finì con il risultato di 5-0 in favore dei padroni di casa grazie ai gol di Aubameyang (doppietta), Lacazette, Kolasinac e Iwobi.

Arsène Wenger: tante vittorie e troppe critiche

Arsène Wenger ha scritto la storia dell’Arsenal e del calcio inglese: arrivato nell’ottobre del 1996 (12 ottobre 1996, Blackburn-Arsenal 0-2), Arsène ha allenato i Gunners per 1218 partite, vincendone più della metà (703) e, soprattutto, ha conquistato 17 trofei, tra cui la storica Premier League del 2003/2004, vinta senza perdere nemmeno una partita. Sotto la gestione Wenger sono passati tantissimi campioni del calcio mondiale: tra i tanti, ricordiamo Lehmann, Seaman, Ashley Cole, Vieira, Berkgamp, Pires, Fabregas, Ljungberg, Overmars, Sanchez, Henry e Van Persie.
Nonostante un palmares di tutto rispetto e le numerose vittorie conquistate, negli ultimi anni sulla panchina dell’Arsenal, Wenger è stato più volte criticato: la squadra ormai non lo seguiva più e molti tifosi Gunners chiedevano spesso le sue dimissioni (storici gli striscioni #WengerOut), criticando al tecnico francese gli scarsi risultati ottenuti in campionato e in Europa. Ma, quel 6 maggio 2018, all’Emirates Stadium, ci fu solo tanta commozione e applausi per uno degli allenatori più forti e vincenti nella storia della Premier League.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •