Cristiano Ronaldo shock: Rompe telefono a tifoso autistico, il video

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto

La stagione più difficile della carriera di Cristiano Ronaldo. Il portoghese dello United non trova pace e si fanno sempre più insistenti le voci di un suo pentimento per aver scelto il ritorno a Manchester. Le cattive prestazioni della squadra, così come il settimo posto che lo allontanano dalla prossima Champions League, hanno creato malumore. Come se non bastasse la sconfitta sul campo dell’Everton l’hanno reso protagonista di un episodio spiacevole, non alla Cristiano Ronaldo. Al termine del match CR7 ha perso letteralmente la testa, come è possibile notare nel video qui sotto. Le immagini mostrano il lusitano prendere e distruggere il telefonino di un giovane tifoso.  Il supporter in questione era un 14enne autistico che per la prima volta assisteva a una partita al ‘Goodison Park’.

Cristiano Ronaldo distrugge telefono, parla la madre del giovane tifoso

Un gesto che ha fatto indignare i media e gli addetti ai lavori. La madre ha spiegato al Liverpool Echo: “Ha filmato tutti i calciatori dello United che passavano e poi ha abbassato il telefono inquadrando la gamba sanguinante di Ronaldo. Non ha neppure fiatato ma il portoghese gli ha preso il telefono e mio figlio è rimasto scosso e ha pianto, non riusciva ad accettare quello che era successo“. La polizia del Merseyside intanto ha confermato sempre al Liverpool Echo di essere “in contatto” con i due club dopo la “segnalazione di una presunta aggressione”. Stanno “indagando e revisionando le immagini delle telecamere di sicurezza”, chiedendo inoltre aiuto “a qualsiasi persona che possa dare informazioni su questo incidente”.

CR7, resosi subito contro della gravità, si è scusato con un post su Instagram. “Non è facile affrontare le emozioni in momenti difficili come quello che stiamo affrontando ma dobbiamo sempre essere rispettosi, pazienti e dare l’esempio a tutti i giovani che amano questo bel gioco. Vorrei scusarmi per il mio sfogo e, se possibile, vorrei invitare questo tifoso a guardare una partita all’Old Trafford in segno di fair-play e sportività“.

  •   
  •  
  •  
  •