“Vlahovic zingaro di me***! Le tue guardie non ti salveranno..”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


“VLAHOVIC ZINGARO DI MER..!”

“LE TUE GUARDIE NON TI SALVERANNO LA VITA
ZINGARO PER TE E’ FINITA!”

“IL RISPETTO NON SI CONQUISTA CON I GOAL
VLAHOVIC GOBBO DI MERDA!                                    CURVA FIESOLE”

Questi sono i tre striscioni apparsi a Firenze, fuori dallo Stadio Artemio Franchi, con cui i tifosi viola, rappresentati dalla Curva Fiesole, hanno inveito contro Dusan Vlahovic. Il 21enne serbo è vicino al passaggio alla Juventus, dopo ben quattro anni con la Fiorentina.

Secondo quanto riportato da Firenzeviola.it, la questura avrebbe deciso di attivare un servizio di sorveglianza sotto casa del giovane attaccante da parte della DIGOS.

I tifosi della Fiorentina non hanno preso bene la possibilità di perdere, nel bel mezzo della stagione, il loro più importante giocatore, prossimo ad essere ceduto ai bianconeri. Per Firenze si sa, la Juve resta una rivale storica, ed è proprio questo ad aver fatto esplodere la rabbia dei tifosi, che hanno preso di mira il giocatore offendendolo con insulti pesanti. Dusan Vlahovic non ha mai nascosto l’ambizione del trasferimento in bianconero, e sembra ormai deciso a rompere con il club viola, per fare le valigie il prima possibile. Intanto, il Presidente Rocco Commisso ha accettato l’offerta della Juventus, non potendosi perdere l’affare in questa finestra di mercato. Con l’arrivo del serbo ne La Vecchia Signora, potrebbe partire Álvaro Morata, cercato e ossessionato dal Barcellona.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Prima di Vlahovic, le dure cessioni di Chiesa, Bernardeschi e Baggio

Dopo il suo arrivo in Italia, nel 2018 dal Partizan, Dusan Vlahovic è riuscito ad attirare l’attenzione delle big d’Europa a suon di gol. L’attaccante classe 2000, ha realizzato 49 gol in 109 partite con la maglia viola. Non bisogna dimenticare però, che il popolo viola ha già visto cedere grandi giocatori come Roberto Baggio in passato e negli ultimi anni Federico Bernardeschi e Federico Chiesa all’antagonista di sempre.

  •   
  •  
  •  
  •