Cittadella-Frosinone 1-2: gialloblù in vetta alla classifica di Serie B

Pubblicato il autore: Spaziani fabrizio Segui


Quindicesimo risultato utile consecutivo per il Frosinone che sbanca il Tombolato e si riprende la vetta della classifica insieme al Palermo staccando di 3 lunghezze l’Empoli: il Cittadella si sveglia troppo tardi, ma nonostante la sconfitta rimane in zona play off.

Cittadella-Frosinone, la cronaca del match
Al 4′ il Frosinone, al primo affondo, passa in vantaggio con Camillo Ciano: Dionisi arriva in velocità a fondo campo e mette un pallone tagliente a centro area, dove il fantasista ciociaro, di piatto, deposita in rete.
Il Cittadella reagisce ed al 9′, Chiaretti, con un gran tiro a giro di sinistro da fuori area, manda la palla alta, ma non di molto, poi, al 18′, il Frosinone ci prova con Beghetto, col portiere Alfonso che sul tiro non riesce a bloccare la sfera, che rimane vagante in area, ma, in seguito riesce ad impossessarsene, con un guizzo.
Al 26′ Dionisi sfiora il secondo gol: l’attaccante canarino parte in contropiede dopo un errore della difesa del Cittadella e solo davanti al portiere veneto, si fa recuperare e calcia male.
Al 30′ viene annullato un gol al Frosinone: Ciano mette in mezzo un pallone, Brighenti tocca di testa servendo un assist involontario a Terranova che insacca, ma è in fuorigioco.
Al 37′, sempre Ciano, con una traiettoria velenosa dalla bandierina, per poco non manda la palla in rete, con Alfonso che deve intervenire e mandare di nuovo in calcio d’angolo.

Nel secondo tempo parte meglio la squadra ospite, provando sin dalle prime battute a chiudere l’incontro, cosicché al 60′, con un guizzo improvviso Daniel Ciofani anticipa il proprio marcatore e insacca da pochi passi il cross, da sinistra, di Ciano.Immediata, però, la reazione del Cittadella con Settembrini che ci prova dal limite dell’area mandando la sfera di un soffio alta sulla traversa. Al 64′, Kouamè approfitta di un errore nel retropassaggio di Maiello e calcia da pochi passi, ma Bardi è miracoloso e salva come può.Al 76′ Salvi commette un errore e Maiello ne approfitta partendo in velocità, poi, arrivato al limite dell’area, ci prova con un tiro a giro, ma la palla termina alta.
Due minuti dopo, Schenetti, da poco entrato, è pericoloso con un preciso tiro indirizzato alla destra di Bardi, il quale ci arriva mandando in calcio d’angolo e, trascorsi altri 2′, il Cittadella accorcia le distanze con Varnier che, sul susseguirsi di un corner, con un colpo di testa, insacca la palla in rete, riaprendo l’incontro.
A questo punto, mentre mister Longo toglie dal campo uno dei suoi uomini più pericolosi, Ciano, dall’altra parte, Venturato mette in campo un altro attaccante e cioè Arrighini, però, in questo modo, si scopre in difesa, cosicché, Dionisi, servito da Ciofani in area di rigore, non trova lo specchio della porta da pochi passi.
All’88’ Kouamè al volo di istinto calcia di destro un pallone arrivato in area e sfiora la rete del pareggio, ma la sua conclusione termina sul fondo.

Passa un minuto e Salvi commette un errore in difesa, ne approfitta Dionisi che arriva a tu per tu con Alfonso, ma viene recuperato dallo stesso difensore, col bomber canarino che invano reclama un calcio di rigore.
Al 94′ c’è un’occasione per il Cittadella con Strizzolo: Iori pennella in mezzo e la punta veneta di testa manda di poco alto sopra la traversa.
Termina così l’incontro con i festeggiamenti dei calciatori del Frosinone sostenuto anche da 110 irriducibili.

  •   
  •  
  •  
  •