Serie B, il Pescara e la questione dei calciatori in scadenza

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza, il Pescara di mister Pillon può chiudere questa stagione piuttosto deludente e staccare la spina, per poi riattivarsi da fine giugno in poi con il calciomercato che entrerà nel vivo.
In questi giorni a tenere banco in riva all’Adriatico è la questione legata alla riconferma di mister Pillon, che dovrebbe essere ufficializzata entro la prossima settimana.
Il tecnico veneto ha totalizzato 11 punti in 9 giornate nella sua gestione, dopo essere subentrato al’esonerato Epifani che ne aveva conquistato solo 1 in 5 partite, mentre i restanti 36 punti sono frutto della gestione di Zdenek Zeman.

Il Pescara nel frattempo dovrà anche decidere in merito a quei calciatori che sono in scadenza di contratto e ne sono ben sei:

– Il portiere Baiocco che ha ricoperto il ruolo di terzo alle spalle di Fiorillo e Savelloni, per cui verrà lasciato libero dopo la scadenza.
– il difensore Bovo, frenato da diversi problemi fisici che lo hanno limitato molto in questa stagione di serie B, non rientrerà nei piani tecnici del prossimo campionato.
– Il difensore Coda, che è stato tra i più impiegati della retroguardia biancazzurra ma dovrà sentirsi con il presidente Sebastiani, per capire se ci sarà spazio per lui nel Pescara 2018/19.
– il difensore Campagnaro, all’età di 38 anni dovrebbe chiudersi la sua esperienza a Pescara, dove ha vissuto 2 stagioni di serie B ed una di serie A.
-il terzino Mazzotta, anch’egli abbastanza utilizzato in stagione, ma che dovrà valutare le intenzioni della società riguardo al suo rinnovo o meno del contratto.
– L’attaccante Cocco, uno che in riva all’Adriatico non ha mai lasciato il segno e che dunque si appresta a cambiare aria dopo giugno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie B a 21 squadre dal prossimo anno? Ghirelli si oppone.