Virtus Entella-Ascoli, Aglietti: “Non siamo fortunati con gli arbitri”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

Pareggio importante conquistato oggi dall’Entella contro l’Ascoli, Finisce 1 a 1 al Comunale lo scontro salvezza, nonostante l’inferiorità numerica per espulsione di Icardi al 13esimo della ripresa, la squadra di Aglietti non molla, tiene il risultato, e prende un punto fondamentale in chiave salvezza.
A fine gara Aglietti ha così analizzato la partita:

“Non è detto che avremmo vinto la partita con Icardi in campo, ma avremmo avuto ottime chances. Stavamo continuando ad attaccare bene l’Ascoli e con lucidità e poi l’episodio l’ha cambiata. Gli avversari erano in difficoltà e l’espulsione li ha rianimati. La mia squadra a quel punto doveva pensare a portare a casa un risultato positivo, ma sempre nella speranza di trovare un episodio che poteva portarci alla vittoria. Icardi per me ha fatto un’ottima partita, ma bisogna essere lucidi in quei momenti sapendo che tu hai un cartellino giallo sulle spalle”

Sull’arbitraggio di Pinzani di Empoli Aglietti ha voluto giustamente puntualizzare diversi aspetti. Il direttore di gara non si è di certo esibito con una prestazione eccellente, con una gestione dei cartellini che ha lasciato a desiderare ed una mancata espulsione di Gigliotti (già ammonito). Purtroppo l’Entella negli ultimi mesi non è stata molto fortunata con gli arbitri, motivo per il quale Aglietti oltre un mese fa si era lamentato lanciando un chiaro segnale:

“La direzione di gara di Pinzani non mi è piaciuta un granché. Mi viene l’episodio sulla nostra punta Petrovic in cui lui anticipa Gigliotti e lui gli dà un calcio netto, già ammonito, e l’arbitro inverte il fallo. Ribadisco, l’Entella nell’ultimo periodo non è fortunata con gli arbitraggi e l’ho portato alla luce oltre un mese fa. Nessuno ci deve regalare niente ma neanche che in ogni gara ci siano delle situazioni contro di noi”

Prossima partita fondamentale contro la Salernitana all’Arechi. Occorre vincere,  la classifica è sempre più corta:

“L’obiettivo è quello, bisogna cercare di vincere. La classifica dice che siamo tutte lì, tante squadre in pochi punti. Anche le squadre come Brescia e Cremonese dicono che probabilmente la quota salvezza si abbassa. Noi abbiamo 41 punti, vincere due partite non sarà facile, ma siamo in corsa. Perdendo oggi sarebbe stato veramente un dramma sportivo. Ma un punto conquistato oggi ci tiene in corsa ma purtroppo, per gli episodi e per la situazione, oggi abbiamo sprecato un’occasione”

  •   
  •  
  •  
  •