Serie B risultati 3.a giornata: vincono Verona e Palermo, stasera Livorno-Crotone

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui
CAGLIARI, ITALY - NOVEMBER 05: Bruno Zuccolini of Verona celebrates his goal 0-1 during the Serie A match between Cagliari Calcio and Hellas Verona FC at Stadio Sant'Elia on November 5, 2017 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Terza giornata del campionato di Serie B che è quasi andata in archivio con i tre match disputati tra il pomeriggio e la tarda serata della giornata di ieri Domenica 16 Settembre. In attesa di capire se il campionato cadetto tornerà o meno a 22 squadre, i match di ieri hanno già detto qualcosa di importante in chiave piani alti della classifica.

L’Hellas Verona sceso in campo alle ore 15 al Bentegodi aveva come obiettivo quello di tornare alla vittoria dinanzi al pubblico amico, avversario il Carpi ancora a secco. Dopo una fase di studio a sbloccare il match era Laribi prima della tripletta di Pazzini di cui due reti messe a segno su rigore. Nel finale inutile se non per salvare quanto meno l’onore, il gol messo a segno dalla squadra ospite con Poli. Carpi ancora ultimo in classifica e senza vittorie dal 29 Marzo, il Verona si porta al secondo posto a due punti dalla capolista Cittadella.

Alle ore 15 altre squadre a scendere in campo sono state allo Stadio Arechi di Salerno la Salernitana e il Padova con i primi a caccia della prima vittoria nel nuovo campionato ed i secondi a caccia di conferme dopo i quattro punti ottenuti a cavallo tra Verona e Venezia. La squadra campana sbloccava il punteggio a metà primo tempo con Di Tacchio per poi sigillare i tre punti con Casasola e Anderson. La squadra granata in questo campionato rimane imbattuta in campionato alla voce dei gol subiti in casa, in occasione della prima uscita infatti contro il Palermo il risultato finale era stato di 0-0.

Leggi anche:  Chievo Verona-Pisa, dove vedere in streaming e diretta tv

Salernitana terza insieme a un pacchetto di squadre che comprende anche il Palermo che in tarda serata batte per 2-1 il Foggia che rimane a -5 in graduatoria. Rossoneri avanti con Kragl, al suo terzo gol in quattro partite giocate contro i siciliani. In avvio di ripresa il pareggio firmato da Salvi su assist di Trajkovski ed è proprio il macedone a decidere l’incontro. Palermo che non vinceva in trasferta dal 18 Maggio. In cinque gare ufficiali sin qui giocate però il Palermo ha subito gol in quattro occasioni, mister Tedino dovrà lavorare in particolare sulla difesa se vorrà riportare i rosanero in Serie A.

A chiudere la terza giornata del torneo cadetto saranno allo Stadio Picco il Livorno e il Crotone. Labronici alla loro seconda uscita dopo la sconfitta della prima giornata contro il Pescara e il riposo del secondo turno; terzo match invece per la squadra di Stroppa che dopo aver deluso alla prima giornata perdendo pesantemente in casa del Cittadella si è rifatto allo Scida contro il Foggia. Il Livorno non vince in casa in campionato dal 14 Aprile, 2-0 nel derby contro il Pisa; a una settimana dopo risale l’ultimo successo dei calabresi in trasferta in campionato, 2-1 contro l’Udinese. L’ultimo precedente tra le due squadre risale al mese di Agosto quando le due compagini si affrontarono in Coppa Italia, ad avere la meglio furono di misura gli ospiti grazie al gol di Rohden. Escludendo il precedente di Coppa, le due squadre nella loro storia si sono affrontate cinque volte tutte nel campionato cadetto totalizzando due vittorie per parte e un pareggio di cui l’ultimo il 1° Marzo del 2016 con risultato finale di 0-0. In cinque precedenti, solo una volta le due squadre hanno giocato nella prima parte della stagione, era il 3 Ottobre del 2014 e i padroni di casa si imposero di misura grazie al gol messo a segno a metà del secondo tempo da Alessandro Bernardini attuale giocatore della Salernitana.

Leggi anche:  E' Dessena l'uomo in più del Pescara, ora almeno 10 punti nelle 5 finali rimaste

Sarà il 34enne Marco Piccinini della sezione di Forlì il fischietto del match odierno. Nessun precedente con il Livorno mentre il direttore di gara romagnolo evoca brutti ricordi al Crotone già arbitrato in Serie A il 20 Settembre 2017 quando l’allora squadra di Nicola venne battuta allo Stadio Atleti Azzurri D’Italia dall’Atalanta con il punteggio di 5-1.

Le probabili formazioni:

LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Gonnelli, Di Gennaro, Dainelli; Maicon, Luci, Soumaoro, Valiani, Gasbarro; Kozak, Giannetti. A disposizione: Romboli, Zima, Albertazzi, Bogdan, Iapichino, Perrelli, Agazzi, Bruno, Diamanti, Frick, Murillo, Raicevic. Allenatore: Cristiano Lucarelli.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Marchizza, Golenic, Cuomo; Faraoni, Rohden, Benali, Firenze, Molina; Simy, Nalini. A disposizione: Figliuzzi, Festa, Stoian, Crociata, Budimir, Zanellato, Vaisanen, Martella, Sampirisi, Spinelli, Aristoteles. Allenatore: Giovanni Stroppa.

  •   
  •  
  •  
  •