Serie B, il Pescara acciuffa il Cosenza nel finale e resta al comando

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

Foto Paolo Pierangelo

Pareggio sul filo del rasoio per il Pescara capolista della B, che acciuffa l’1-1 sul difficile campo del Cosenza, contro la formazione guidata da mister Braglia.
Una partita non eccezionale dal punto di vista del gioco, ma tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto.
Il primo tempo ha fatto registrare una buona chance per gli adriatici con l’ala Antonucci, quindi la risposta dei calabresi che reclamano per un fallo di mani di Balzano in area di rigore.
Quando tutto sembra far pensare allo 0-0 all’intervallo, arriva il goal del Cosenza con il centravanti Maniero, complice la disattenzione del portiere Fiorillo.
Nella ripresa mister Pillon scuote il Pescara con gli innesti di Monachello, Del Sole e Crecco che portano freschezza e velocità di manovra, ma bisognerà attendere fino all’89’ per arrivare al pareggio dei biancazzurri, grazie al tiro di Crecco che non viene trattenuto dal portiere Cerofilini: Cosenza-Pescara 1-1, nonostante le vibranti proteste calabresi con il tecnico Braglia che viene espulso.

Cosenza – Pescara 1-1 (1-0)

Cosenza (4-3-1-2): Cerofilini; Corsi, Idda, Dermaku, Legittimo; Mungo, Palmiero, Verna (74′ Garritano); Baez (86′ Pascali); Tutino, Maniero (74′ Baclet). All. Braglia.
Pescara (4-3-3): Fiorillo; Ciofani (79′ Cecco), Gravillon, Campagnaro, Balzano; Memushaj, Brugman, Machin; Marras (66′ Del Sole), Mancuso, Antonucci (46′ Monachello). All. Pillon.

Marcatori: 45′ Maniero (CoS), 89′ Crecco (PE)

  •   
  •  
  •  
  •