Serie B, il Pescara in vetta per 90 minuti ma nel finale il Padova acciuffa il 2-2

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

Foto Paolo Pierangelo 

Dopo il rinvio a causa del nubifragio che si era abbattuto sul campo dell’Euganeo di Padova, si è recuperato e disputato regolarmente l’incontro tra il Padova di Bisoli ed il Pescara di Pillon, con emozioni a go-go fino all’ultimo istante.
Il Pescara ha accarezzato a lungo il primato solitario in classifica, che è sfumato solamente all’ultimo minuto del tempo di recupero, con il team veneto che ha acciuffato un insperato pareggio per 2-2.
I biancazzurri di mister Pillon si erano portati in vantaggio nella parte finale del primo tempo, grazie ad una splendida punizione dello specialista Gas Brugman, che gonfiava la rete patavina.
Nella ripresa era ancora il team adriatico a colpire in maniera micidiale, dopo un fallo sul difensore Gravillon che portava al calcio di rigore per il Pescara, trasformato con freddezza dal “pitone” Mancuso.
Partita chiusa? Niente affatto, il Padova di Bisoli iniziava spingere all’arrembaggio e gettando il cuore oltre l’ostacolo, così prima accorciava le distanze con Cisco e poi all’ultimo respiro acciuffava il pari con la deviazione vincente di Cappelletti che faceva esplodere l’Euganeo.

Leggi anche:  Cremonese-Empoli, dove vederla in streaming e diretta tv

PADOVA: Merelli; Cappelletti, Capelli, Trevisan; Mazzocco, Broh, Pulzetti (46′ Cisco), Contessa; Clemenza (74′ Capello), Mandorlini (59′ Minesso), Bonazzoli. A disposizione: Perisan, Ceccaroni, Zambataro, Belingheri, Serena, Ravanelli, Saviato, Cisco, Capello, Minesso, Sarno, Guidone. Allenatore: Bisoli.

PESCARA: Fiorillo; Balzano, Gravillon, Campagnaro, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Machin (79′ Crecco); Marras, Mancuso, Antonucci (66′ Capone).

Reti: 26′ Brugman (PE), 50′ Rig. Mancuso (PE), 90′ Cisco (PD), 95′ Cappelletti (PD)

  •   
  •  
  •  
  •