Allenatori Serie B: già 8 cambi in 12 giornate

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Foto Paolo Pierangelo

Arrivati alla 12ª giornata del campionato di serie B sono saltate già 8 panchine, stabilendo un record di esoneri che non arrivava dall’anno 2004-2005

Esoneri vincenti in serie B

Come si può leggere sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport non vi sono mai state così tanti cambi di panchine e in tempi così rapidi nel campionato di serie B: 8 esoneri dopo 12 giornate e precisamente dal 2004-2005, quando è iniziata la roulette russa dei play-off. Dal cambio di campionato le panchine degli allenatori hanno cominciato ad essere instabili e quest’anno, tra gli 8 cambi, non sono considerati coloro che hanno guidato la squadra per una sola giornata come Moschella, Stroppa e Oddo al Crotone. Il numero di allenatori che potrebbe cambiare rischia di aumentare con il prossimo fine settimana, visto che in caso di sconfitta sono a rischio le panchine di Braglia (Cosenza), Bucchi (Benevento) e Grosso (Verona).

Come mai le panchine sono così instabili quest’anno

L’inizio della serie B 2018-2019 è stato molto tribolato fino a non molto tempo fa, quando il neo presidente della Federazione ha deciso che il torneo rimanesse a 19 squadre con 6 partite in meno. Sebbene il tormentone che il campionato si decida a marzo sia valido anche quest’anno, c’è bisogno di un’accelerazione per riuscire a finire in zona promozione e non è possibile fare delle previsioni considerando il solo girone di andata. Questa volta sei partite in meno significa un campionato molto più corto che potrebbe essere già deciso a febbraio o a marzo.
Alla stessa maniera il confine tra play-off e play-out è molto ridotto e la lotta per la promozione e la retrocessione diventa sottile. La pericolosità di rimanere tra il 9º e il 14º posto è molto concreta ed è per questo motivo che i club non vogliono rischiare di rimanerci, compiendo esoneri appena spunta un problema. Togliersi in fretta dalla terra di nessuno, questa è l’ambizione di tutte le squadre ed è per questo che dall’inizio del campionato sono già stati cambiati 8 allenatori e molto probabilmente altri ne cambieranno.

Chi sono gli 8 allenatori esonerati in 12 giornate di campionato

Il Palermo è una delle squadre favorite per la promozione e, dopo appena cinque giornate Zamparini ha richiamato Roberto Stellone, un Mister subentrato già molte volte ad altri e che vanta una media di 2,6 punti a partita. Il patron del Brescia Massimo Cellino ha sostituito Suazo con Eugenio Corini e la squadra adesso ha una media di due punti a partita, che equivalgono alla promozione diretta. L’anno scorso il Palermo è stato promosso in serie A con 1,7 punti di media a partita come il Frosinone. Walter Zenga, da quando è sulla panchina del Venezia, ha subito una sola sconfitta e viaggia ad una media di 1,6 punti ad incontro. Roberto Stellone, dopo cinque turni di campionato, ha conquistato cinque vittorie con una media di 2,6 punti a partita. Il campionato di serie B 2018-2019 è ancora lungo, ed altre panchine potrebbero saltare perché la classifica è molto corta e tante squadre hanno ambizione di promozione o di salvezza.

  • Claudio Foscarini, Padova: subentrato a Pierpaolo Bisoli all’11ª giornata.
  • Walter Zenga, Venezia: subentrato a Stefano Vecchi alla 7ª giornata.
  • Eugenio Corini, Brescia: subentrato a David Suazo alla 3ª giornata.
  • Roberto Breda, Livorno: subentrato a Cristiano Lucarelli all’11ª giornata.
  • Fabrizio Castori, Carpi: subentrato a Giorgio Ghezzi alla 3ª giornata.
  • Massimo Oddo, Crotone: subentrato a Ivan Moschella alla 10ª giornata.
  • Massimo Rastelli, Cremonese: subentrato a Andrea Mandorlini all’11ª giornata.
  • Roberto Stellone, Palermo: subentrato a Bruno tedino alla 5ª giornata.
  •   
  •  
  •  
  •