Crotone-Pescara, le probabili formazioni del posticipo

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Crotone-Pescara, il posticipo della 24° giornata di Serie B

Crotone-Pescara è il posticipo che chiuderà la 24° giornata del campionato di Serie B. La gara, che si disputerà stasera alle 21 allo stadio “Ezio Scida” di Crotone (diretta su DAZN), rappresenta una sfida importante per entrambe le squadre che si affrontano con obiettivi totalmente differenti tra di loro. Da un lato, il Crotone incredibilmente impegnato nella lotta per non retrocedere, dall’altro il Pescara che cerca una vittoria che manca dal 30 dicembre per puntellare la classifica in ottica play-off.

 

Crotone-Pescara: qui Crotone, l’ex Stroppa riceve i biancazzurri

Per quanto riguarda il Crotone, la squadra di Giovanni Stroppa viene da tre pareggi consecutivi, l’ultimo dei quali in trasferta contro il Verona. Tre pareggi preceduti da una vittoria esterna contro il Foggia, ex squadra dell’allenatore dei pitagorici e una delle dirette concorrenti per la salvezza. Mister Stroppa si prepara a ricevere stasera un’altra sua ex squadra, ovvero il Pescara che egli allenò in Serie A nella stagione 2012/2013. L’allenatore lombardo arrivò in Abruzzo per sostituire il suo maestro Zdenek Zeman, approdato alla Roma dopo la spettacolare promozione in Serie A, non riuscendo però a ripetere i fasti del suo predecessore. Una partita sentitissima, dunque, sia dal Crotone che dal suo allenatore. I pitagorici si presentano privi dello squalificato Rohdén e degli infortunati Nalini Tripicchio. Diffidato, invece, Molina. I rossoblu si affidano agli ex pescaresi Benali Pettinari. Confermato il 3-5-2 come schema di gioco.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Brescia-Cremonese in diretta e streaming: Sky, Dazn o Helbiz?

Crotone-Pescara: qui Pescara, obiettivo i primi 3 punti del 2019

In casa Pescara, invece, l’obiettivo è portare a casa la prima vittoria del 2019. I tre punti, infatti, mancano dallo scorso 30 dicembre, quando i biancazzurri s’imposero 4-2 in casa della Salernitana. Da allora, sono arrivati tre pareggi (contro Cremonese, Livorno e Foggia) e il pesante 5-1 a domicilio subito dal Brescia. Occorre ritrovare i tre punti per non  rischiare di scivolare fuori dalla zona play-off, obiettivo stagionale. Per la squadra di Bepi Pillon si profila un’altra trasferta delicata dopo quella di Foggia, nella quale la squadra ha dato segni di miglioramento sul piano dell’aggressività, come confermato dall’allenatore nella conferenza stampa di vigilia. Sarà confermato, probabilmente, il modulo dell’ultima partita, ovvero il 4-3-1-2 con Marras trequartista. Non saranno dell’incontro Del Grosso e Kanouté. L’alternativa potrebbe essere un’inedito 3-5-2 a specchio con il Crotone. Unico ballo per il ruolo di terzino destro tra Ciofani Gravillon che potrebbe essere adattato nel ruolo.

Leggi anche:  Dove vedere Monza-Cittadella streaming e diretta tv Serie B: Sky, DAZN o Helbiz?

Crotone-Pescara: i precedenti

Crotone-Pescara si disputerà stasera per la 26° volta nella storia dei due club. Nei precedenti 25 incroci tra le due squadre c’è stata una prevalenza dei calabresi che hanno ottenuto ben 11 successi nel loro campo contro gli abruzzesi, a fronte di 6 vittorie pescaresi e 7 pareggi. Una di queste sfide si è giocata in Serie A nel 2016/2017 e fu vinta dal Crotone 2-1. Arbitrerà la contesa il signor Rapuano di Rimini.

Crotone-Pescara: le probabili formazioni

Crotone (3-5-2): Cordaz; Väisänen, Spolli, Golemic; Sampirisi, Barberis, Benali, Molina, Milic; Simy, Pettinari. Allenatore: Giovanni Stroppa.
Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Ciofani, Campagnaro, Scognamiglio, Balzano; Memushaj, Brugman, Crecco; Marras; Mancuso, Monachello. Allenatore: Giuseppe Pillon.
BALLOTTAGGI
Crotone: Molina-Firenze
Pescara: Ciofani-Gravillon, con quest’ultimo impiegato terzino destro o in una difesa a tre.

  •   
  •  
  •  
  •