Pescara – Le ultime sulla trasferta a Cittadella

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Pescara:il momento chiave della stagione è arrivato. Occorre farsi trovare pronti

Pescara a poche ore da una partita importantissima per la 28° giornata del campionato di Serie B. Gli uomini di Bepi Pillon sono reduci da una buona vittoria in casa contro lo Spezia e vogliono continuare a vincere per migliorare ulteriormente una situazione di classifica decisamente positiva che li vede, attualmente, al quarto posto e a soli tre punti dal Brescia capolista. Il campionato comincia ad entrare nella sua fase più calda: la situazione è quanto mai incerta sia per quanto riguarda le prime posizioni, che per ciò che concerne la lotta salvezza. Mancano con quella di questo fine settimana, dieci giornate alla fine ed ogni punto può diventare prezioso se guadagnato, pesantissimo se perso.

Pescara: Pillon carica i suoi in vista del rush finale

Un concetto sottolineato anche dall’allenatore dei biancazzurri che, nella consueta conferenza stampa di vigilia ha dichiarato: «Siamo in un momento chiave della stagione. Tutto dipende da noi sia per quanto riguarda la Serie A diretta, sia per i play-off. Se si vuole ambire alle prime posizioni, bisogna fare punti anche fuori casa e, d’ora in poi, ogni partita sarà una finale.». Parole di un allenatore molto navigato e tra i più esperti della categoria, che notoriamente è sempre molto combattuta, specie nell’ultima fase prima degli spareggi. Pillon, che ha fatto gran parte della sua carriera in Serie B, lo sa e mette in guardia i suoi ragazzi affinché sbaglino il meno possibile da qui all’ 11 maggio, quando si concluderà la stagione regolare.

Verso Cittadella-Pescara: emergenza in casa biancazzurra

Il momento è delicato, soprattutto per i biancazzurri che si presentano quest’oggi alla fondamentale trasferta di Cittadella contro la locale formazione con tante assenze pesanti. Quasi una vera e propria emergenza per gli abruzzesi che dovranno rinunciare allo squalificato Marras, oltre agli infortunati Brugman, Campagnaro, Balzano, Elizalde Kanouté. Un Pescara, dunque falcidiato soprattutto in difesa. Per quanto riguarda il ruolo di trequartista nel confermato 4-3-1-2, al posto di Marras dovrebbe giocare il giovane Sottil alla possibile prima da titolare dopo l’approdo in Abruzzo a gennaio dalla Fiorentina. Da valutare, invece, le condizioni di Del Grosso, reduce da un infortunio durato cinque gare. Al suo posto ci sarà, in ogni caso, Pinto.

Verso Cittadella-Pescara: qui Cittadella

In casa Cittadella mancheranno, invece gli squalificati Frara Settembrini. Inoltre, l’allenatore dei veneti Roberto Venturato, dovrà fare a meno degli indisponibili Pasa, Ghiringhelli, Scappini Rizzo. Recuperati Drudi Panico, la novità è la prima convocazione per il difensore classe 2001 Zanella. Il modulo sarà come al solito il 4-3-1-2, marchio di fabbrica dei granata.

Cittadella-Pescara: le probabili formazioni

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Drudi, Adorni, Benedetti; Proia, Iori, Branca; Schenetti; Moncini, Finotto. A disposizione: Maniero, Parodi, Camigliano, Zanella, Siega, Maniero, Bussaglia, Panico, Diaw. Allenatore: Roberto Venturato.
Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Ciofani, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso (Pinto), Memushaj, Bruno, Crecco; Sottil; Mancuso, Monachello. A disposizione: Kastrati, Farelli, Bettella, Perrotta, Pinto, Melegoni, Antonucci, Bellini, Capone, Del Sole. Allenatore: Giuseppe Pillon.
Arbitro della contesa il signor Ivano Pezzuto di Lecce. Assistenti di linea Chiocchi e Bercilli, quarto uomo Gualtieri.

  •   
  •  
  •  
  •