Il Pescara pensa al dopo Pillon

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

 


Pescara, risveglio amaro dopo la delusione contro il Verona

Grande delusione in casa Pescara dopo la sconfitta maturata contro il Verona nella gara di ritorno dei play-off del campionato di Serie B. Una delusione cocente per i biancazzurri che, pur avendo a disposizione due risultati su tre, non sono riusciti ad accedere alla finale contro il Cittadella, dopo aver perso in casa contro l’Hellas grazie ad un rigore segnato da Di Carmine nel secondo tempo.

Il Pescara della prossima stagione nascerà senza Pillon

Una delusione talmente grande da portare l’allenatore degli abruzzesi, Bepi Pillon, ad annunciare il suo addio al Pescara nella conferenza stampa post-gara. Dunque, si conclude dopo un anno e mezzo l’esperienza dell’esperto tecnico di Preganziol sulla panchina biancazzurra. In realtà, una decisione non del tutto inattesa dall’ambiente e che sarebbe potuta verificarsi anche in caso di promozione in Serie A. Già da tempo si capiva, infatti, che tra allenatore e società non c’era più piena fiducia reciproca. Il segnale più evidente erano le frequenti frecciatine del presidente Daniele Sebastiani nei confronti dell’allenatore e sulla gestione delle partite. Pillon  lo ha capito e ha preferito farsi da parte.

Leggi anche:  Monza-Cosenza, le probabili formazioni: Balotelli e Scozzarella out

Pescara, chi per il dopo Pillon?

Dunque, il sodalizio pescarese dovrà preparare la prossima stagione con una nuova guida tecnica. Al momento di nomi non ne sono stati fatti, anche perché l’addio di Pillon è stato ufficializzato solo ieri sera dopo la sconfitta con il Verona. Non è però da escludere che la dirigenza e, in particolare, Sebastiani e il direttore tecnico Giorgio Repetto abbiano già un piano per un nuovo allenatore, dato che Pillon da tempo non era sicuro della sua permanenza a Pescara. Bisognerà capire se il nuovo mister sarà esperto come il suo predecessore o se la società punterà su un profilo più giovane. In tal caso, il nome più papabile emerso in queste ultime ore è quello di Luciano Zauri. L’ex calciatore di Lazio, Fiorentina, Sampdoria e Pescara è reduce da un ottimo campionato da allenatore della Primavera del Delfino, dove è tornato in questa stagione. Sebastiani è pronto per un’altra scommessa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: