Il Verona esonera Grosso, in lizza per la panchina Aglietti, Zeman e De Biasi

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo

Mar 2, 2019; Commerce City, CO, USA; General view of an Adidas soccer ball on the pitch of Dick’s Sporting Goods Park before the match between the Portland Timbers against the Portland Timbers. Mandatory Credit: Ron Chenoy-USA TODAY Sports/Sipa USA 

Ennesima sconfitta casalinga per il Verona che frena bruscamente e rischia di uscire in maniera clamorosa dalla zona dei play-off, con un solo punto racimolato nelle ultime quattro partite.
Fatale per il tecnico Fabio Grosso la sconfitta casalinga per 2-3 contro il Livorno, che ha portato la società scaligera a prendere la decisione irrevocabile di esonerare l’allenatore classe 1977.
A poche giornate dalla fine del campionato cadetto, la panchina veneta sarà dunque affidata ad un nuovo tecnico, che dovrà avere rigorosamente esperienza e carisma per riportare il Verona ad una posizione più consona al suo blasone.
Al momento tre sono i tecnici in lizza per subentrare a Grosso, ovvero Aglietti che da giocatore ha militato nel club veneto, quindi Zdenek Zeman che vanta una vasta esperienza in serie B ed il valido  De Biasi che di recente aveva guidato la nazionale dell’Albania, e prima ancora anche Brescia e Torino in massima serie.

Verona – Livorno 2-3

Marcatori: 25′ Giannetti (L), 42′ Raicevic (L), 45+2′ Dawidowicz (V), 51′ Murilo (L), 70′ Laribi (V)

Verona: Silvestri; Faraoni, Dawidowicz, Empereur, Vitale; Munari (46′ Zaccagni), Gustafsson, Henderson (56′ Di Gaudio); Matos (66′ Pazzini), Di Carmine, Laribi. All. Grosso.

Livorno: (3-4-1-2): Zima; Di Gennaro, Dainelli, Boben; Valiani, Agazzi, Rocca (57′ Luci), Gasbarro (72′ Porcino); Murilo; Giannetti (62′ Diamanti), Raicevic. All. Breda

  •   
  •  
  •  
  •