Serie B, non c’è intesa tra i club per la ripresa del campionato

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui


In questi giorni, il governo Conte sta lavorando su tutti gli scenari possibili per la ripartenza nella cosiddetta fase 2. Molto si sta dibattendo anche in riferimento alla possibilità di riprendere a fare sport in modo individuale; il confronto e anche se ci sono le condizioni necessarie alla ripresa delle attività sportive.
In una recente dichiarazione il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha precisato che: “La mia priorità è far ripartire tutto lo sport, non solo la Serie A e il calcio, devo pensare a tutti gli sportivi italiani di qualsiasi disciplina e categoria”.
Bisogna attendere, pertanto, ancora qualche giorno per avere dati maggiori sull’evoluzione dell’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19. Ma, stante questo scenario, sia la Serie A che la Serie B di calcio vorrebbero riprendere i rispettivi campionati, e così concludere la stagione 2019-2020.
Tra i Club della Serie B non ci sono pareri favorevoli unanimi sul completamento della stagione.

In Serie B, infatti, sarebbero favorevoli per riprendere il campionato, e concludere la stagione 2019-2020, 14 società su 2o. Le squadre più favorevoli a riprendere il campionato sarebbero: Benevento (attuale capolista), Chievo, Empoli, Frosinone, Pisa e Pordenone. Mentre i club che pur essendo favorevoli hanno espresso qualche riserva sarebbero: Ascoli, Cittadella, Cremonese, Crotone, Pescara, Salernitana, Virtus Enetlla e Trapani.
Posizioni favorevoli ma più differenziate rispetto alle precedenti sono quelle di: Spezia che chiede play off e play out allargati e Juve Stabia che chiede la conclusione del campionato in autunno.
Mentre le posizioni contrarie alla ripresa sono rappresentate da: Perugia che è contrario alla ripresa fino a quando saranno necessarie tutte le misure previste dal protocollo approvato nei giorni scorsi; in questo quadro la ripresa del campionato potrebbe avvenire in estate. La posizione del Cosenza è ancora più dura, infatti la società richiede l’annullamento della stagione. Inoltre, posizioni molto ferme sulla non ripresa del campionato sono state espressa dal Livorno e dal Venezia.

  •   
  •  
  •  
  •