Serie B, il Perugia potrebbe essere escluso dai Play-off

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui


Nell’ipotesi di play-off a 6 squadre, il Perugia non rientrerebbe nella rosa di club che vi potranno accedere.

Come ampiamente noto la Serie B sembrerebbe intenzionata a restare in attesa nella corretta necessità di valutare ancora quale evoluzione avrà l’emergenza sanitaria Covid-19. Inoltre, nell’ambiente persiste la volontà di conoscere prima quale saranno le disposizioni del protocollo sanitario. Infatti, nelle prossime ore sarebbe previsto un vertice, fra il presidente federale Gravina, il comitato tecnico scientifico del governo, il comitato tecnico scientifico della Federazione e i dottori delle società sportive, con all’ordine del giorno la definizione degli aspetti più importanti del protocollo sanitario.
Il Perugia ha è espresso in più occasioni la sua posizione in merito, ovvero quella di mettere in primo piano la salute dei giocatori.
Nel contesto degli scenari posti al vaglio nei giorni scorsi, è quello che il governo Conte potrebbe prendere la decisione di porre lo stop definitivo ai campionati per via dell’emergenza Coronavirus. In questo scenario, stante la classifica attuale, verrebbero promosse in Serie A Benevento e Crotone. La promozione diretta del Frosinone sarebbe in dubbio. Poiché, sussiste una labile ipotesi di poter disputare i play-off con solo 6 squadre: Chievo, Cittadella, Frosinone, Pordenone, Salernitana e Spezia. In questo quadro, il Perugia resterebbe escluso dai play-off poiché occupa il dodicesimo posto in classifica.

Ok definitivo del Viminale alla ripresa degli allenamenti.

In queste ore è arrivato, inoltre, il via libera alla ripresa degli allenamenti mediante una circolare del Viminale inviata ai prefetti. Nel testo indicante le prescrizioni in vigore da domani fino al 17 maggio si legge infatti che: “E’ consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: