Entella, Giuseppe De Luca al Secolo XIX: “Intanto la salvezza, poi vedremo”

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

L’Entella ha vissuto una stagione di alti e bassi, ma dopo l’annata incredibile dell’anno scorso era ancora normale che non si potesse pensare subito alla promozione in Serie A. Ci sono, certamente, alcune note liete comunque nella stagione dei chiavaresi: una di queste è certamente Giuseppe De Luca, attaccante ex Bari e Atalanta (tra le altre) che è tornato a Chiavari dopo alcune esperienze anche all’estero e sta disputando una stagione straordinaria dal punto di vista realizzativo. Infatti, ha già segnato 10 gol, e gli mancano solo due reti per il suo record personale. Ieri, ha parlato sulle colonne del Secolo XIX.

Giuseppe De Luca al Secolo XIX: “Subito la salvezza”

Ha parlato, dunque, Giuseppe De Luca al Secolo XIX, parlando sia degli obiettivi di squadra che di quelli personali: “E’ stato un periodo difficile per tutti, ora vediamo la luce e abbiamo tanta voglia di ripartire, di riprendere la nostra corsa. E’ una situazione nuova, ma lo è per tutti. Stare tre mesi senza partite non è mai successo, affrontiamo qualcosa di diverso ed è proprio per questo che dovremo essere ancora più bravi e attenti anche ai dettagli che possono sembrare insignificanti. Nelle prime partite mancherà un po’ di ritmo a tutti, ma stiamo lavorando per essere pronti fin dal match di Cosenza nel weekend del 21 giugno. La salvezza resta il nostro primo obiettivo e dobbiamo centrarlo in fretta. Una volta che avremo chiuso la pratica, magari potremo pensare a qualcosa di più grande“. De Luca, poi, ha parlato anche del suo record di gol col Varese in Serie B (12 gol), auspicandosi di batterlo: “Gli attaccanti vivono per il gol – ha detto – e io voglio continuare a farne per incrementare il mio bottino personale e per aiutare la squadra. Superare il mio primato di gol stabilito a Varese resta un obiettivo

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sebastiano Esposito: "All'Inter c'è un talento che non ha esordito. E sulla Spal..."