Serie B, l’Ascoli cala il poker al Liberati. In gol per la Ternana Falletti e Peralta

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

L’Ascoli cala il poker nell’anticipo della diciannovesima giornata allo Stadio Liberati e batte 4-2 la Ternana. Le Fere nonostante 17 tiri di cui nove nello specchio della porta e una supremazia nel possesso palla non riescono a ribaltare una partita che si è chiusa nel primo tempo con il Picchio in vantaggio per 3-0. La squadra allenata da Sottil si è dimostrata più cinica grazie anche a un Maistro particolarmente ispirato (autore di una doppietta). L’Ascoli che con questa vittoria sale a 29 punti (zona play-off) in classifica affronterà nella prima giornata di ritorno in trasferta il Cosenza (sabato 22 gennaio alle ore 14). Mentre gli umbri restano fermi a 23 punti e giocheranno in casa del Brescia sempre sabato 22 gennaio alle ore 14.

Serie B, Ternana-Ascoli 2-4: gli highlights

Il tris del Picchio – Al fischio d’inizio la Ternana si rende subito pericolosa in due occasioni: prima con Partipilo chiuso in angolo da Leali e poi con Palumbo, che manda il pallone sul fondo. L’Ascoli al 7′ replica con D’Orazio che offre un pallone interessante a Tsadjout, non precisissimo nel tiro. Al quarto d’ora di gioco Falletti dalla sinistra crossa in area, a seguire velo di Mazzocchi per Donnarumma il cui tiro è deviato dal portiere ospite. Al minuto 20 la partita si sblocca. Maistro su calcio di punizione dal limite con un siluro radiocomando scavalca la barriera e batte Iannarilli: 0-1. Appena tre minuti dopo i marchigiani raddoppiano sempre con Maistro autore di una prodezza con tiro a giro. La squadra di mister Lucarelli tenta di rientrare in partita al 27′ con Partipilo e al 39′ con Celli. Quasi al tramonto del primo tempo arriva il tris dei bianconeri. Defendi manda a terra Bidaoui in area, e l’arbitro Marini decreta il calcio di rigore. Dagli undici metri Caligara spiazza Iannarilli: 3-0. In chiusura di frazione la Ternana ha una grande chance con Mazzocchi, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce clamorosamente il palo. Nel percorso di rientro negli spogliatoi si vede qualche scintilla tra i giocatori.
La Ternana si scuote, ma non basta – Le Fere rientrano in campo motivati a ribaltare il risultato e al 12′ vanno a segno con Falletti. La Ternana gioca molti palloni, ma fatica ad arrivare alla conclusione efficace. E l’Ascoli cala il poker: quando il cronometro di gioco segna 27′ un fallo di Celli su Tsadjout al limite dell’area viene considerato prima da rigore, e quando è tutto pronto per il penalty il Var interviene corregge con una punizione dal limite. Dalla punizione battuta ancora da Maistro arriva il gol: respinta di Iannarilli e tap in di Baschirotto da distanza ravvicinata: 1-4. La Ternana ci prova con Pettinari e a più riprese con il capitano Falletti. E così quando stanno scorrendo i titoli di coda del match arriva la seconda rete rossoverde siglata da Peralta per il 2-4 finale.

Ternana-Ascoli 2-4
Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli (37′ pt Defendi), Boben, Sørensen, Celli (31′ st Salzano); Paghera (37′ pt Proietti), Palumbo; Partipilo (31′ st Peralta), Falletti (Cap.), Mazzocchi; Donnarumma (21′ st Pettinari). A disp.: Vitali, Krapikas, Casadei, Capone, Diakitè M., Capuano, Agazzi. All.: Cristiano Lucarelli

Ascoli (4-3-2-1): Leali (Cap.); Baschirotto, Bellusci (31′ st Avlonitis), Quaranta, D’Orazio; Collocolo, Caligara, Maistro (37′ st Castorani); Palazzino (19′ st Saric), Bidaoui; Tsadjaout (37′ Iliev). A disp.: Bolletta, Guarna, Tavcar, Franzolini, De Paoli. All.: Andrea Sottil

Arbitro: Valerio Marini (Roma 1)
Assistenti: Alessio Tolfo (Pordenone), Daniele Marchi (Bologna)
IV Ufficiale: Mario Perri (Roma 1)
VAR: Paolo Valeri (Roma 2), AVAR: Orlando Pagnotta (Nocera Inferiore)
Marcatori: 20′ e 23′ pt Maistro (A.), 42′ pt Caligara (A., rig.), 12′ st Falletti (T.), 30′ st Baschirotto (A.), 49′ st Peralta (T.)
Ammoniti: Ghiringhelli, Paghera e Celli (T.); Maistro e Caligara (A.)
Note: Rec. pt 1′, st 4′. Spettatori: 1.147 (di cui 110 ospiti)

  •   
  •  
  •  
  •