Lega Pro Girone B: big match Pordenone-Parma, salta la prima panchina a Teramo. Parte trasmissione dedicata RaiSport

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

lega pro_logo integrato unicef ufficiale

Quinta giornata di Lega Pro Girone B e sfida “verità” per il Pordenone di mister Bruno Tedino, capolista solitario col miglior attacco del campionato (8 e il capocannoniere Arma in coabitazione col fanese Gucci e l’altoatesino Gilozzi) e la seconda miglior difesa (2) dopo il Santarcangelo, che ha però una gara da recuperare. Al «Bottecchia» sabato ore 20.30 arriva il Parma, reduce dalla batosta del «Tardini» contro il Venezia quando, avanti 1-0 all’89’, si è visto superare 2-1 in 120”. La sfida di Pordenone può dire la reale consistenza dei ramarri, reduci da tre vittorie di fila (Forlì, Teramo e Mantova), contro un avversario fra i più quotati del girone ma in cerca di riscatto per un avvio di stagione in salita.

Restando in alta classifica, Bassano e Venezia (seconde a -2 dal Pordenone) sono entrambe impegnate in trasferta: i vicentini a Lumezzane che, dopo un buon inizio, ha raccolto appena un punto in tre gare mentre i giallorossi di Luca D’Angelo sono imbattuti e hanno una perfetta media inglese; i lagunari di Filippo Inzaghi scendono invece ad Ancona, attardata in classifica con soli 2 punti e al «Del Conero» un solo pareggio all’esordio contro il Mantova registrando tra l’altro la seconda peggior difesa del torneo (7 subiti) dopo il Teramo.

Leggi anche:  Dove vedere Vibonese Ternana Serie C: streaming gratis e diretta su Cusano Italia TV?

Interessante sfida per le posizioni di vertice anche quella fra FeralpiSalò-Gubbio: bresciani ed eugubini sono appaiati a 7 punti ma i ragazzi di Tonino Asta arrivano da tre gare in crescendo mentre quelli di Giuseppe Magi sono reduci dal pesante ko interno 3-1 con la Sambenedettese. Proprio quest’ultima sarà impegnata nel derby marchigiano col Fano in una sfida fra formazioni in salute dopo le rispettive analoghe vittorie (3-1) dell’ultimo turno. Chi invece deve riscattare la pesante sconfitta di sabato scorso è il Padova che, caduto a Fano, cerca pronto riscatto con la Maceratese, ancora a secco di vittorie.

Torna in campo anche il Santarcangelo che, rinviata la sfida con la Reggiana al 4 ottobre, ospita il Teramo: per i romagnoli di Michele Marcolini l’occasione di riprendere il feeling con la vittoria dopo i due successi iniziali e il pari col Parma, mentre i teramani – esonerato mister Lamberto Zauli e panchina affidata a Federico Nofri – devono far punti per lasciare l’ultima posizione ora in condivisione col Forlì (1) che sarà impegnato sul campo del SudTirol, altra formazione in crisi di vittorie dopo il successo dell’esordio e le due sconfitte interrotte sabato scorso col pareggio di Bassano.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Monopoli, streaming gratis e diretta tv in chiaro Antenna Sud

Chiude il quadro della quinta giornata di Lega Pro Girone B il derby emiliano fra Modena-Reggiana, in programma domenica 18 settembre alle 14.30. Una sfida che manca da 15 anni, quando l’ultimo incrocio in serie C1 (2000-2001) vide una vittoria granata 2-0 e un pareggio 0-0.

Sul fronte promozione della Lega Pro, lunedì 26 settembre parte  la nuova trasmissione di RaiSport dedicata al campionato. In un’ora di programmazione (19.30-20.30) sarà dedicato ampio spazio a goal ed ospiti in studio, da cornice le storie dei club, dei protagonisti e delle città del campionato. Il primo ospite del debutto del programma sarà Gabriele Gravina, presidente Lega Pro.

Programma quinta giornata
Lumezzane – Bassano ore 14.30
Sambenedettese – Fano ore 14.30
Santarcangelo – Teramo ore 16.30
FeralpiSalò – Gubbio ore 18.30
Padova – Maceratese ore 18.30
Ancona – Venezia ore 18.30
AlbinoLeffe – Mantova ore 20.30
SudTirol – Forlì ore 20.30
Pordenone – Parma ore 20.30
Modena – Reggiana domenica 18 ore 14.30

Leggi anche:  Dove vedere Avellino Catania streaming e diretta Tv Serie C

Classifica
Pordenone 10; Bassano, Venezia 8; Santarcangelo (1 partita in meno), Gubbio, FeralpiSalò 7; Sambenedettese (1 partita in meno); Modena, Mantova, Parma 5; Reggiana (1 partita in meno), Padova (1 partita in meno), SudTirol, Fano, Lumezzane 4; Albinoleffe (1 partita in meno) 3; Maceratese (1 partita in meno), Ancona 2; Teramo, Forlì 1.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: