Lega Pro Girone B quarta giornata: Parma-Venezia sfida fra giganti, ma altre tentano la fuga…

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Lega-Pro-per-Unicef-e1471015251622[1]

I 270’ giocati sono ancora troppo pochi per delineare le forze del campionato, ma la quarta giornata di Lega Pro Girone B (martedì 13 settembre) potrebbe iniziare ad allungare una classifica che adesso vede dieci squadre racchiuse in soli 3 punti. La sfida di cartello della quarta giornata è senza dubbio il big match del «Tardini», dove il Parma di Luigi Apolloni ospita il Venezia di Filippo Inzaghi, due allenatori che in campo – anche compagni al Parma – hanno interpretato ruoli diversi ma che oggi sono accomunati dalle stesse ambizioni: raggiungere la promozione in serie B. Parma e Venezia, secondo gli addetti ai lavori, sono infatti le due più serie candidate al salto di categoria anche se l’avvio di stagione non è stato da rulli compressori. Appaiate a 5 punti in classifica, frutto di una vittoria e due pareggi, Parma e Venezia devono ancora prendere il ritmo come dimostrano anche il solo gol segnato dai crociati (a fronte degli zero subiti, miglior difesa assoluta del torneo) e i due messi a segno dai lagunari (contro uno subito sabato scorso dalla Reggiana) nonostante attaccanti del calibro di Calaiò ed Evacuo da una parte, Ferrari e Geijo dall’altra.

Leggi anche:  Probabili formazioni Serie A - 10° Giornata

«A Parma dobbiamo dimostrare di saper soffrire e di poter comandare il gioco, il nostro atteggiamento non deve dipendere dall’avversario né dall’ambiente» sprona gli arancioneroverdi mister Inzaghi; «Dobbiamo dare continuità all’atteggiamento visto nelle ultime gare, a questo gioco e al lavoro che stiamo svolgendo. Dobbiamo pure migliorare la condizione, perché non è al top. Sono fiducioso perché ho visto una squadra in crescita, che è sul pezzo» la replica di Apolloni.

Spettatrici interessate della sfida di Parma sono Pordenone, Gubbio e Bassano, tris di formazioni attualmente in testa alla Lega Pro Girone B. in realtà c’è anche il Santarcangelo, ma i romagnoli hanno visto rinviata la trasferta di Reggio Emilia per la richiesta emiliana «in relazione alla concomitanza di Sassuolo-Athletic Bilbao di Uefa League» che ha spinto la Lega Pro ad accogliere la richiesta di posticipare la sfida al 4 ottobre. Sulla carta il compito più difficile spetta al Pordenone, ospite del Mantova imbattuto e reduce dal tris alla Sambenedettese, ma i ramarri (miglior attacco del torneo con 6 gol) confidano in bomber Arma. Il Bassano ospita invece il SudTirol, ko nelle ultime due gare, mentre i giallorossi hanno dimostrato confidenza col gol (5) e vantano un reparto d’attacco che finora ha mandato a segno tutti i giocatori. In Gubbio-Sambenedettese gli umbri cercano la terza vittoria di fila (due gli 1-0 consecutivi) per confermarsi matricola terribile.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C

Due i derby di giornata: il bresciano FeralpiSalò-Lumezzane e il marchigiano Maceratese-Ancona. A fondo classifica Teramo e Modena cercano punti preziosi per allontanarsi dalle zone calde, mentre il Forlì prova a sbloccarsi (sia nei punti sia nei gol segnati) contro un AlbinoLeffe fin qui abbonata al pareggio. Chiude il quadro Fano-Padova, con biancoscudati che hanno la chance di avvicinare la vetta sfruttando gli scontri diretti delle avversarie. E i ragazzi di Osca Brevi hanno anche una gara da recuperare.

Programma quarta giornata
FeralpiSalò – Lumezzane ore 18.30
Mantova – Pordenone ore 18.30
Teramo – Modena ore 18.30
Forlì – AlbinoLeffe ore 20.30
Fano – Padova ore 20.30
Bassano – SudTirol ore 20.30
Gubbio – Sambenedettese ore 20.30
Maceratese – Ancona ore 20.30
Parma – Venezia ore 20.30
Reggiana – Santarcangelo rinviata al 4 ottobre

Leggi anche:  Dove vedere Catania Bisceglie Serie C: streaming gratis e diretta TV in chiaro?

Classifica
Pordenone, Gubbio, Santarcangelo, Bassano 7; FeralpiSalò 6; Mantova, Venezia, Parma 5; Reggiana, Padova (1 partita in meno) 4; SudTirol, Lumezzane, Sambenedettese (1 partita in meno) 3; Albinoleffe (1 partita in meno), Modena 2; Maceratese (1 partita in meno), Teramo, Fano, Ancona 1; Forlì 0.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,