Lega Pro Girone B seconda giornata: cinque a caccia del bis, quattro debuttano

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Lega-Pro-per-Unicef-e1471015251622[1]
Seconda giornata di Lega Pro Girone B, Santarcangelo, Lumezzane, SudTirol, Bassano e Venezia subito in cerca dell’allungo mentre Padova, AlbinoLeffe, Maceratese e Sambenedettese – squadre che hanno rinviato la prima giornata – esordiranno in campionato guarda caso incrociandosi fra di loro in uno strano scherzo del calendario.

Esordio casalingo per il Parma al «Tardini» che, dopo il pareggio a reti bianche nel derby emiliano di Modena, ospita il Lumezzane capolista dopo il 2-0 sul Teramo in quello che, classifica alla mano, può essere definito il match clou di giornata (mister Luigi Apolloni ha convocato la coppia d’attacco Evacuo-Calaiò). Classifica a parte, occhi puntati anche sul derby marchigiano Maceratese-Sambenedettese con gli ospiti che tornano a calcare i palcoscenici di Lega Pro dopo sette anni («Vogliamo partire col piede giusto» ha detto alla vigilia mister Ottavio Palladini). Chi proverà ad allungare in classifica dopo la vittoria dell’esordio (1-0 sul Forlì) è il Venezia di Pippo Inzaghi, che fa visita al Mantova (vicino al successo nella prima ad Ancona, sfumato al 93’) nella riproposizione della sfida di Coppa Italia vinta solo due settimane fa dagli arancioneroverdi per 1-0 con rete di Pederzoli su punizione.

Anche il Bassano cercherà di portare a due la striscia vincente dopo il successo sulla Reggiana, ma la trasferta di Teramo non sarà agevole perché mister Zauli vuole i primi punti dopo il secco 2-0 di Lumezzane. Interessante la sfida marchigiano-romagnola fra Fano e Santarcangelo: i ragazzi di Michele Marcolini nel primo turno hanno messo a segno il successo più rotondo (3-1 sulla FeralpiSalò) esprimendo un calcio frizzante mentre il Fano ha sofferto in Alto Adige arrendendosi 2-0. Debutto stagionale anche per l’ambizioso Padova di Oscar Brevi che ospita un’altra ex compagine di Serie B come l’AlbinoLeffe. Del quintetto di squadre a tre punti, il SudTirol fa visita al Gubbio forte del 2-0 della prima giornata, anche se gli umbri una settimana fa a Pordenone hanno accarezzato i tre punti fino al 92’, puniti da un rigore di Arma.

Chiudono il quadro Forlì-Pordenone, FeralpiSalò-Modena e Reggiana-Ancona. I ramarri neroverdi partono coi favori del pronostico, ma i forlivesi hanno saputo tenere testa al Venezia nella gara d’esordio, mentre Reggiana-Ancona mette di fronte due storiche società in cerca di rilancio, con gli emiliani di Leonardo Colucci pronosticati fra le possibili squadre che ambiscono al salto di categoria, giudizio che non muta anche dopo il rocambolesco ko di una settimana fa a Bassano. In FeralpiSalò-Modena i canarini di Simone Pavan cercano il primo gol stagionale dopo lo 0-0 nel derby, mentre i bresciani puntano al riscatto dopo il pesante ed inatteso 3-1 di Santarcangelo, addolcito solo in parte dalla rete della bandiera dal dischetto di Bracaletti.

Programma seconda giornata
Forlì – Pordenone sabato 3 ore 16.30
FeralpiSalò – Modena sabato 3 ore 16.30
Gubbio – SudTirol sabato 3 ore 16.30
Teramo – Bassano sabato 3 ore 16.30
Maceratese – Sambenedettese sabato 3 ore 18.30
Reggiana – Ancona sabato 3 ore 18.30
Fano – Santarcangelo sabato 3 ore 20.30
Padova – AlbinoLeffe sabato 3 ore 20.30
Mantova – Venezia sabato 3 ore 20.30
Parma – Lumezzane sabato 3 ore 20.30

Classifica
Santarcangelo, Lumezzane, SudTirol, Bassano, Venezia 3; Gubbio, Mantova, Pordenone, Ancona, Modena, Parma 1; Padova (1 partita in meno), Maceratese (1 partita in meno), Sambenedettese (1 partita in meno), AlbinoLeffe (1 partita in meno), Reggiana, Forlì, FeralpiSalò, Fano, Teramo 0.

  •   
  •  
  •  
  •