Lega Pro Girone B: terza giornata, occhi su Venezia-Reggiana e Santarcangelo-Parma

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Lega-Pro-per-Unicef-e1471015251622[1]

Terza giornata di Lega Pro Girone B e si infiammano gli incroci di un raggruppamento che mette in campo società storiche nel panorama nazionale. Santarcangelo-Parma e Venezia-Reggiana sono le sfide di cartello del sabato di terza divisione, coi romagnoli fin qui vera e propria sorpresa di questo avvio di campionato.

Giornata aperta giovedì sera dall’anticipo AlbinoLeffe-Fano, che termina in parità 1-1: i padroni di casa passano in vantaggio poco prima del quarto d’ora con un tiro al volo di Cortellini, immediata la replica ospite che cinque minuti più tardi impatta con Schiavini. Dopo 270’ i marchigiani smuovono la classifica, i lombardi invece infilano il secondo pareggio ma hanno ancora una gara da recuperare.

Sabato i riflettori saranno però puntati sull’asse Santarcangelo-Venezia. In Romagna la capolista solitaria ospita la corazzata Parma che, vincendo, opererebbe il sorpasso ma i ragazzi di mister Michele Marcolini hanno fin qui dimostrato sul campo di valere il primato dopo i netti successi su FeralpiSalò e Fano anche se adesso devono misurarsi con la prima big. In laguna invece gli arancioneroverdi cercano di dare continuità al cammino interno conquistando i primi punti pesanti contro una Reggiana dalle grandi ambizioni e reduce dal poker sull’Ancona. Da cornice la sfida fra le due proprietà americane con Joe Tacopina al timone del Venezia e Mike Piazza su quello degli emiliani. Nel doppio incrocio saranno inoltre di fronte i migliori attacchi (Santarcangelo e Reggiana con 5 reti) contro le migliori difese (Parma e Venezia con le reti fin qui inviolate) del Girone B.

Il primo squillo stagionale lo cerca anche il Padova di Oscar Brevi che, con una gara da recuperare, prova ad approfittare degli scontri diretti altrui per guadagnare terreno e l’arrivo del fanalino Forlì, ancora a secco, sembra l’occasione giusta da sfruttare. Anche Pordenone, Bassano e Gubbio, terzetto imbattuto, prova ad avvicinare la vetta. Sulla carta la sfida più complicata è quella degli umbri che vanno a Lumezzane, che sabato scorso a Parma è caduto solo all’81’ grazie al jolly pescato da Calaiò. Il Bassano scende ad Ancona, reduce dai quattro gol incassati a Reggio mentre i vicentini si affidano ai gol di Tommy Maistrello ed alle invenzioni di Julien Rantier. I ramarri infine ospitano il Teramo che dovrà resistere agli assalti della coppia di bomber Arma-Berrettoni (7 gol ufficiali assieme in questo avvio di stagione).

Chiudono il quadro di giornata tre sfide che servono a delineare meglio il tipo di cammino delle squadre impegnate. SudTirol-FeralpiSalò si affrontano appaiate a 3 punti, chi vince può dare un primo segnale; occasione per la Sambenedettese che, vinto il derby marchigiano e con una gara da recuperare, cerca il bis in casa contro il Mantova che ha impattato due volte tenendo testa una settimana fa al Venezia; infine Modena-Maceratese coi marchigiani ultimi assieme al Forlì e i canarini che devono assolutamente timbrare il primo squillo di un avvio di stagione col freno a mano tirato e ancora a secco di gol.

Programma terza giornata
AlbinoLeffe – Fano 1-1
Santarcangelo – Parma ore 16.30
Lumezzane – Gubbio ore 16.30
SudTirol – FeralpiSalò ore 16.30
Sambenedettese – Mantova ore 16.30
Ancona – Bassano ore 16.30
Pordenone – Teramo ore 18.30
Venezia – Reggiana ore 18.30
Padova – Forlì ore 20.30
Modena –Maceratese ore 20.30

Classifica
Santarcangelo 6; Pordenone, Gubbio, Bassano, Parma, Venezia 4; Reggiana, Lumezzane, SudTirol, Sambenedettese (1 partita in meno), FeralpiSalò 3; Mantova, AlbinoLeffe 2; Padova (1 partita in meno), Modena, Teramo, Ancona, Fano 1; Maceratese (1 partita in meno), Forlì 0.

  •   
  •  
  •  
  •