Racing Roma-Robur Siena: la vigilia

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

resize.php
Una è nata nel 2013, rifondata, ha cambiato tutto, a partire dal nome, tre anni più tardi: Il Racing Club Roma, l’altra, la Robur Siena, vanta una storia ultra centennale, sorta nel 1904 per nove volte ha disputato la serie A.

Detta così, non c’è partita. A scendere in campo però, non sarà la storia, ma due squadre che, a giudicare dall’andamento in campionato si daranno battaglia fino alla fine, divise in classifica da un solo punto dopo sette giornate.

I padroni di casa tra le mura amiche fin qui, hanno lasciato poco agli avversari, raccogliendo sei dei nove punti disponibili, arrendendosi solo davanti al Renate. Al Casal del Marmo sono arrivate le due vittorie del campionato degli uomini di Giannichedda, peraltro, nelle uniche due gare in cui i giallo-verdi sono riusciti a mantenere inviolata la porta.

Analogamente la Robur Siena, fa meglio in trasferta (tenendo conto solo della gare in casa sarebbe ultima), dove è arrivato l’unico successo in questo campionato, a Prato, per 1-2. Colella, si è detto soddisfatto di come la squadra ha preparato la gara: “Questa settimana abbiamo lavorato bene, con grande intensità” e ha fissato l’obbiettivo della stagione: Andiamo in campo e cerchiamo di fare il massimo, vorrei nel corso di questa stagione che la squadra acquisisse la mentalità vincente, un atteggiamento che si conquista durante la settimana, dando sempre oltre il 100%.” , a partire da domani.

Due squadre le cui ambizioni sono sicuramente diverse, per il Racing il mantenimento della categoria sarebbe un grande successo, una base ed un punto di partenza per costruire il futuro, futuro che per il Siena deve necessariamente riportare la squadra a giocare a livelli più alti, tornare in B al più presto è l’obbiettivo dichiarato dei bianconeri.

Il Racing Roma arriva a questa sfida dopo aver perso, nei minuti finali, la possibilità di raccogliere il primo punto in trasferta, a Como, vittorioso grazie al goal in extremis di Antezza. Il segno X è arrivato al Franchi di Siena, dove gli uomini di Colella sono stati fermati dalla Pistoiese, nell’ennesimo derby toscano del girone A.

La sfida nella sfida è rappresentata dai due centravanti delle squadre, De Sousa e Marotta, rispettivamente a quota quattro e tre nella classifica dei marcatori, in grande spolvero soprattuto la punta dei padroni di casa, uno che Colella conosce particolarmente avendo lavorato insieme ai tempi di Como: De Sousa lo conosco bene, è stato con me a Como” conferma l’allenatore del Siena, che di questo Racing non si fida proprio: “È una squadra giovane con molti giocatori nuovi, ma di qualità. Sono molto bravi davanti…”.

A dirigere l’incontro sarà Davide Curti da Milano assistito da Pietro Lattanzi della medesima sezione e Cinzia Carovigno da Potenza. Fischio d’inizio previsto alle ore 18:30. Teatro del match lo stadio Casal Del Marmo di Roma, protagonisti Racing Club Roma e Robur Siena che potrebbero scendere così in campo:

PROBABILI FORMAZIONI

RACING ROMA (4-3-1-2): Savelloni, Giura, Vona, Selvaggio, Proietti, Massimo, Vastola, Maestrelli, Riccardi, De Sousa, Calabrese. All. Giannichedda

ROBUR SIENA (3-5-2): Moschin, Bordi, Ghinassi, Stankevicius, Panariello, Iapichino, Doninelli, Vassallo, Gentile, Firenze, Mendicino, Marotta. All. Colella

 

  •   
  •  
  •  
  •