Lega Pro: a 270 minuti dal termine la situazione nei tre gironi

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui

Risultati immagini per lega pro
Dopo un ultimo periodo dove in Lega Pro si sono giocate tante gare a ritmo forsennato, è il momento a 270 minuti alla fine di fare il punto nei 3 gironi, per quanto riguarda la lotta promozione, le zone play-off e play-out e le retrocessioni dirette.

GIRONE A
Nelle ultime giornate si è infiammata la corsa alla promozione diretta, infatti l’Alessandria ha fatto un vero e proprio harakiri, i grigi che avevano ben 6 punti di vantaggio alla 31^giornata sulla Cremonese, con solo 5 punti nelle ultime 4 gare al cospetto dei 12 conquistati dai grigiorossi, sono stati sorpassati dalla squadra di Tesser, in vantaggio ora di un punto; incredibile perché l’Alessandria è in testa praticamente dall’inizio e ha sempre avuto vantaggi importanti sugli inseguitori, la squadra piemontese paga un girone di ritorno negativo, soprattutto in trasferta tantissime sconfitte. I giochi comunque sono ancora aperti con l’Alessandria che nel frattempo ha esonerato mister Braglia, sperando di avere un inversione di tendenza nel rush finale con il nuovo allenatore Pillon, la Cremonese ora è in testa ma sarà da vedere se la squadra di Tesser reggerà la pressione, il calendario dei grigiorossi è leggermente più duro di quello dei grigi.
Per quanto riguarda i play-off già qualificate Arezzo, Livorno, Giana Erminio e Piacenza; Viterbese e Como aspettano la matematica ma sono già virtualmente dentro, Renate, Lucchese e Pro Piacenza si giocano gli altri due posti, un lumicino di speranza anche per Pistoiese e Pontedera, ma ci vorrebbe un miracolo.
In zona salvezza situazione ingarbugliata, con la Carrarese che con 35 punti attualmente è salva, a 34 inizia la zona play-out che al momento vede incluse Tuttocuoio, Prato, Olbia e Lupa Roma, ultima ma con solo 2 punti da recuperare il Racing Roma.

Leggi anche:  Juve Stabia Casertana 0-2: Turchetta e Castaldo gol, Vespe ko al Menti

GIRONE B
Il Venezia grazie al punto ottenuto al Penzo contro il Fano, è in serie B matematicamente, la squadra di Inzaghi si è meritata la vittoria del campionato, alla fine è riuscita anche nell’impresa di vincere il girone B di Lega Pro con 3 giornate di anticipo.
Per la corsa ai migliori posti play-off, il Parma nonostante la sconfitta di Bassano, rimane secondo, poi troviamo Pordenone, Padova, Reggiana (che giocherà lunedì contro il Gubbio attualmente sesto in classifica), dal settimo posto in giù la lotta è ancora aperta e vede coinvolte Sambenedettese, Feralpisalò, Albinoleffe e Bassano attualmente decimo, poi ancora buone chance per Santarcangelo e Maceratese, mentre per Sudtirol e Modena sembra quasi impossibile acciuffare un posto play-off.
Andando nella bassa classifica il Mantova con la vittoria di Santarcangelo al momento si è tirato fuori dalla zona play-out, che invece vede coinvolte Teramo, Forlì, Lumezzane e Fano, mentre l’Ancona ultimo ha bisogno di un miracolo per rimanere in Lega Pro.

Leggi anche:  Juve Stabia Casertana 0-2: Turchetta e Castaldo gol, Vespe ko al Menti

GIRONE C
Al Foggia non è bastata la vittoria contro la Reggina per aggiudicarsi il girone C, ma sarà solo questione di tempo, manca solo un punto infatti alla squadra di Stroppa per festeggiare la conquista della serie B. Il Lecce con i suoi 72 punti è già sicuro del secondo posto, che le permetterà si saltare il primo turno degli spareggi promozione, poi si trovano Matera, Juve Stabia, Siracusa, Cosenza, Virtus Fancavilla, dall’ottavo posto in giù è piena bagarre con Paganese, Casertana, Fondi, Andria e Catania, che si giocano i restanti posti play-off.
Nella bassa classifica Messina, Reggina e Akragas sono al momento in salvo, mentre Monopoli, Catanzaro, Vibonese e Melfi se finisse oggi il campionato sarebbero ai play-out, ultimo il Taranto con 30 punti ma i giochi sono ancora apertissimi.

  •   
  •  
  •  
  •