A Piacenza i pisani hanno allagato lo stadio e la società è stata multata

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

A Piacenza i pisani hanno allagato lo stadio e la società è stata multata

Tra le decisioni del Giudice Sportivo sulle società di serie C il Pisa è stato multato perché i sostenitori hanno gravemente danneggiato lo stadio di Piacenza

Piacenza-Pisa si è giocata venerdì 27 ottobre 2017 alle 20:45 allo stadio Leonardo Garilli di Piacenza e alla partita, valida per l’11ª giornata del campionato di serie C girone A, hanno assistito circa 2500 spettatori di cui la metà pisani. La società Pisa Sporting club è stata multata dal Giudice Sportivo ”perché propri sostenitori in campo avverso danneggiavano gravemente i servizi del settore dello stadio loro riservato provocandone l’allagamento (obbligo risarcimento danni se richiesto, r.cc.)”.

Pioggia di multe sulle società di serie C girone A

Oltre alla multa di 1500 euro ricevuta dal Pisa la stessa cifra è stata comminata dal Giudice Sportivo ad altre società, tra cui la Carrarese ”perché propri sostenitori in campo avverso introducevano, accendevano e lanciavano sul terreno di gioco un fumogeno la cui combustione provocava l’incendio di un cartellone pubblicitario, senza ulteriori conseguenze (r.cc.e proc.fed.).”. Stessa sanzione per i sardi dell’Arzachena ”per indebita presenza, nel recinto di gioco, di persona non autorizzata che vi permaneva nonostante l’intervento di addetti federali”. Una sanzione di 1000 euro è stata fatta al Prato ”perché al termine della gara persona non identificata ma riconducibile alla società lanciava una bottiglietta piena d’acqua contro una finestra degli spogliatoi, rompendone il vetro (obbligo risarcimento danni se richiesto, r.cc e proc.fed.)” e alla Viterbese ”perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze (r.proc.fed.)”.

Le multe più severe del Giudice Sportivo

Le multe più alte sono state fatte a due squadre che militano nel girone C: il Lecce è stato sanzionato di 3500 euro ”perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni alcuni dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco; i medesimi introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco numerosi petardi alcuni di notevole potenza, il tutto senza conseguenze (recidiva, r.proc.fed.e cc.)”. L’Akragas invece ha ricevuto 2500 euro di multa ”perché un componente della panchina aggiuntiva, ivi ammesso pur privo di tesseramento, rivolgeva una frase offensiva verso un assistente arbitrale”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: