Serie C: Classifica media-spettatori dei 3 gironi dopo la 23^giornata

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui

In serie C si è conclusa la 23^giornata, con il posticipo della lunedi tra Catania e Francavilla, aggiornata quindi la classifica media-spettatori, di tutte le squadre. Proprio il pubblico di Catania si conferma il più numeroso di tutta la serie C, l’unico in grado di sfondare il muro delle 10.000 unità, anche se i tifosi del Lecce si stanno avvicinando, grazie soprattutto alla partita interna della scorsa settimana, proprio con gli etnei, dove allo stadio Via Del Mare erano presenti ben 16.838 presenze.

Per quanto riguarda gli altri gironi, il Pisa sta dominando il proprio raggruppamento nei confronti della rivale storica Livorno, numeri comunque più bassi rispetto al recente passato, basta pensare che ieri in Livorno-Alessandria non erano presenti nemmeno 6.000 persone, nella città labronica si era abituati a ben altri numeri, soprattutto in virtù del fatto che la squadra di Sottil è in testa al campionato, con buonissime chance di vittoria finale. Un girone quello A dominato completamente dalle squadre toscane, infatti le prime quattro posizioni sono occupate da società del Granducato.
Nel girone B in testa il Vicenza che nonostante i tantissimi problemi societari, porta più gente al Menti di altre piazze importanti come Padova, Reggio Emilia e San Benedetto del Tronto. Nell’ultima gara interna, ben 11.510 spettatori presenti nel super derby veneto Vicenza-Padova, il dato più alto in assoluto del week-end.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

Serie C: Classifica media-spettatori dopo 23 giornate:

GIRONE A
1° Pisa: 6755 spettatori
2° Livorno: 5.388
3° Siena: 3.016
4° Lucchese: 2.417
5° Alessandria: 1.811
6° Piacenza: 1.786
7° Arezzo: 1.600
8° Carrarese : 1.582
9° Monza: 1.494
10° Viterbese: 1.428
11° Pistoiese: 1.343
12° Olbia: 1.270
13° Pontedera: 817
14° Cuneo: 757
15° Giana Erminio: 725
16° Pro Piacenza: 489
17° Arzachena: 446
18° Gavorrano: 424
19° Prato: 374

GIRONE B
Vicenza: 7.204 spettatori
2° Reggiana: 5.360
3° Padova: 5.140
4° Sambenedettese: 3.668
5° Triestina: 3.244
6° Teramo: 1.558
7° Pordenone: 1.486
8° Fermana: 1.397
9° Ravenna: 1.287
10° Fano: 1.182
11° Bassano: 1.123
12° Albinoleffe: 1.090
13° Gubbio: 1.031
14° Mestre: 1.019
15° Feralpisalò: 821
16° Sudtirol: 775
17° Santarcangelo: 491
18° Renate: 386

GIRONE C
1° Catania: 10.233 spettatori
2° Lecce: 9.486
3° Catanzaro: 4.602
4° Trapani: 3.917
5° Reggina: 2.856
6° Siracusa: 2.272
7° Matera: 1.992
8° Monopoli: 1.878
9° Cosenza: 1.767
10° Fidelis Andria: 1.701
11° Casertana: 1.414
12° Francavilla: 1.199
13° Rende: 1.026
14° Sicula Leonzio: 967
15° Bisceglie: 864
16° Paganese: 745
17° Juve Stabia: 744
18° Akragas: 379
19° Fondi: 173

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

DATI GENERALI
In generale il girone C si conferma il più seguito con oltre 525.000 presenze e una media gara di 2.550 spettatori, segue il raggruppamento B con 391.262 e una media di 2.126, mentre il girone A con 375.979 e solo 1.816 unità a partita ha meno appeal in assoluto. Rispetto ad inizio stagione si è verificato un trend negativo, infatti domenica dopo domenica a parte qualche eccezione, negli stadi di serie C i dati stanno calando, forse solo nel finale di stagione quando gli obiettivi saranno vicini, oppure nei play-off si avrà una nuova impennata positiva.

LE GARE DEL PROSSIMO TURNO
Nel girone A altra giornata ricca di derby toscani, si parte con l’anticipo Lucchese-Arezzo, poi Pistoiese-Livorno con la capolista impegnata al Melani contro gli arancioni che ultimamente in casa si sono fatti valere, anche Alessandria-Siena promette spettacolo, da segnalare anche Pisa-Cuneo.
Nel girone B il match-clou sarà Padova-Sambenedettese, gara che dirà molto sulle ambizioni della squadra di Capuano, mentre per i biancoscudati una sorta di primo match-point da giocarsi nel proprio impianto, poi interessanti Reggiana-Renate e Triestina-Mestre.
Infine nel girone C il Lecce capolista ospiterà il Catanzaro mentre il Catania giocherà ad Andria e il Trapani invece osserverà il turno di riposo, rischiando di perdere ulteriormente terreno.

  •   
  •  
  •  
  •