Virtus Entella-Juventus Next Gen: Hasa fa respirare i bianconeri (0-1)

Nel recupero della 14a giornata del girone B al Comunale di Chiavari la squadra di Brambilla torna al successo dopo sei turni allontanandosi dalle zone più calde della classifica. Decide una magia del fantasista su punizione. I Diavoli Neri si fermano dopo il successo sul Rimini

La Juventus Next Gen scaccia la crisi tornando alla vittoria dopo sei turni di digiuno nel recupero della 14a giornata del girone B della Serie C. Al Comunale di Chiavari nella partita non disputata lo scorso 19 novembre per il rinvio chiesto dai bianconeri per l’assenza dei giocatori convocati dalle rispettive nazionali la squadra di Brambilla batte per 1-0 la Virtus Entella grazie a una punizione trasformata da Luis Hasa dopo 8 minuti. La quinta vittoria in campionato permette alla Juventus di salire a quota 18 punti, agganciando la Vis Pesaro in 15a posizione, al confine della zona playout. I Diavoli Neri invece si fermano dopo la bella vittoria sul Rimini restando a 21, a -1 dalla zona playoff.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Giancarlo Padovan: "Conte può rilanciare il Napoli. Fonseca scelta incomprensibile. Motta-Juve? Dubbi sulle prime mosse"

Magia di Hasa, la Juventus Next Gen si rimette a correre

La squadra di Gallo può però recriminare per le tante occasioni create in particolare nella ripresa, ma non sfruttate, vuoi per imprecisione, vuoi per sfortuna. Dopo aver sbloccato il risultato alla prima occasione, con la magia di Hasa dai 20 metri, la Juventus Next Gen ha infatti ceduto troppo presto l’iniziativa agli avversari. Tuttavia i liguri sono stati troppo lenti e prevedibili per buona parte del primo tempo, creando solo un paio di occasioni da rete, con Santini, che nel finale di frazione ha calciato addosso a Daffara e poco prima con Petermann, che ha prima approfittato di un errato rinvio dello stesso portiere avversario, per poi esaltarne i riflessi nel tiro. I bianconeri si sono quindi potuti difendere con discreto ordine e creando anzi un paio di opportunità per raddoppiare con Cerri e Damiani.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Giancarlo Padovan: "Conte può rilanciare il Napoli. Fonseca scelta incomprensibile. Motta-Juve? Dubbi sulle prime mosse"

Virtus Entella, il forcing è vano: arriva la nona sconfitta in campionato

A senso unico invece il secondo tempo, giocato in trincea da una Juventus troppo rinunciataria. Gallo le ha provate tutte, aumentando il potenziale offensivo con Zamparo e chiedendo alla squadra più velocità nel giro palla, ma il pareggio non è arrivato nonostante quello che è stato un vero e proprio assedio. Tomaselli ci ha provato dalla distanza, imitato poi da Lipani che sugli sviluppi di un corner ha chiamato Daffara alla gran respinta. Quando a metà frazione la traversa si è opposta alla punizione di Zamparo i pochi tifosi di casa presenti sugli spalti hanno capito che la serata era stregata. L’ultima occasione, su errore di Huijsen, è capitata nel finale a Faggioli, che non è però riuscito ad inquadrare la porta, condannando l’Entella alla nona sconfitta di un campionato fin qui da dimenticare.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Giancarlo Padovan: "Conte può rilanciare il Napoli. Fonseca scelta incomprensibile. Motta-Juve? Dubbi sulle prime mosse"

Virtus Entella-Juventus Next Gen 0-1: il tabellino

Virtus Entella-Juventus Next Gen 0-1

Marcatore: 8’ Hasa

Virtus Entella (4-3-1-2): De Lucia; Parodi, Bonini, Sadiki (66’ Zappella), Meazzi; Tascone (59’ Di Mario), Petermann (66’ Lipani), Corbari; Meazzi (46’ Tomaselli); Santini (46’ Zamparo), Faggioli. All.: F. Gallo.

Juventus Next Gen (3-4-1-2): Daffara; Stivanello, Huijsen, Stramaccioni; Savona, Salifou, Damiani, Turicchia (17’ Rouhi); Hasa (70’ Iocolano); Cerri, Anghelè. All.: M. Brambilla.

Arbitro: Djurdjevic (Trieste)

Ammoniti: Manzi, Corbari, Zamparo, Hasa, Di Mario, Tomaselli, Stramaccioni e Anghelè.