Rinnovo Totti: Pallotta ha deciso, l’ufficialità dopo il Genoa

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

francesco-totti-roma-lazio-serie-a-11012015_d6tw95talg411qmdpbq8iyk1r

Il lungo vertice di Boston tra Pallotta, Baldissoni, e Sabatini ha prodotto la tanto attesa fumata bianca. Il capitano giallorosso continuerà a giocare con la Roma anche la prossima stagione, poi si apriranno per lui le porte della dirigenza. Il rinnovo di Totti è la soluzione che tutti volevano: dai tifosi, ai calciatori, ai dirigenti, allo stesso Luciano Spalletti che nei giorni scorsi aveva dato il nulla osta. Restava da convincere solo la proprietà americana della Roma: decisiva pare essere stata una telefonata tra gli stessi Pallotta e Totti. L’annuncio del prolungamento del contratto avverrà, a quanto trapela, subito dopo la partita con il Genoa. In tal modo si conta di far diventare un evento la successiva gara casalinga contro il Chievo che si trasformerebbe in un bagno d’amore per il fuoriclasse di Porta Metronia.

SPALLETTI-TOTTI

Spalletti, come già detto, ha dato il nulla osta al rinnovo, fermo restando che tratterà Totti al pari di tutti gli altri calciatori della sua rosa. Nessuno sconto, e tanto meno nessuna considerazione differenziata in virtù del suo passato e della sua figura così amata. Il tecnico di Certaldo ha dimostrato di essere un duro e Totti sa che dovrà impegnarsi a fondo ed allenarsi con la costanza di un ragazzino se vuole onorare al meglio la sua ultima stagione da calciatore.

La lunga diatriba tra i due in fin dei conti è stata salutare per entrambi. Da un lato Spalletti ha potuto contare su un Totti più motivato e di conseguenza più produttivo in campo, dall’altro il capitano trattato alla stregua di un calciatore qualsiasi, ha tratto nuova linfa dalla situazione e ha dimostrato di poter essere ancora molto utile alla causa giallorossa. Inoltre l’utilizzo centellinato e intelligente portato avanti da Spalletti sembra calzare a pennello ad un fuoriclasse sulla soglia dei quarant’anni. Spalletti ha anche dimostrato una grande intelligenza smontando la polemica almeno dal punto di vista mediatico, ma continuando imperterrito la sua impostazione nella gestione del calciatore. Il risultato sono stati i tre assist e tre gol nelle ultime quattro uscite fondamentali nella corsa al secondo posto.

La decisione di Pallotta è anche dettata da possibili risvolti ecomici: innanzi tutto nella testa del magnate americano c’è l’accelerata che questa notizia potrebbe dare alla campagna abbonamenti per la prossima stagione. Inoltre si pensa che al livello di marketing la maglia di Totti nella sua ultima stagione giallorossa (almeno per quanto riguarda il rettangolo di gioco) potrebbe avere un exploit senza precedenti.

I maligni tuttavia sono sempre lì in agguato anche in momenti come questi. Non manca infatti chi sostiene che il rinnovo di Totti non sia che il contentino concesso alla Piazza per far digerire una o più cessioni illustri: Radja Nainggolan e Miralem Pjanic  sono infatti nomi caldi nel calciomercato internazionale. Sempre molto forte è l’interesse del Chelsea sul centrocampista belga, mentre è di oggi la notizia che il bosniaco sia annotato sul taccuino di Carletto Ancelotti per rinforzare il suo Bayern Monaco venturo. Se così dovesse essere, se davvero a fronte del rinnovo di un fuoriclasse quarantenne dovesse partire anche uno solo dei fiori all’occhiello del centrocampo romanista i mugugni di alcuni settori della tifoseria sarebbero ampiamente motivati. La Roma il prossimo anno deve puntare dritta al titolo e per fare ciò dovrebbe cercare di aumentare il tasso tecnico della rosa, ma per andare in questa direzione è fondamentale trattenere l’ossatura della pur ottima squadra attuale.

  •   
  •  
  •  
  •