Scroll to Top
HOT

Milan, tra sogno e realtà. Ibrahimovic potrebbe scegliere il rossonero

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

ibrahimovicIl Milan che si prepara ad  affrontare il finale di stagione che stabilirà l’esito dell’annata sportiva rossonera, con le sfide contro Roma e Juventus nella finale di Coppa Italia decisive per conquistare o meno l’accesso alla prossima Europa League, è stato ” distratto” ieri da alcune voci provenienti dalla Francia. Voci che non possono non essere prese in considerazione perchè si tratta delle dichiarazioni di uno dei più forti giocatori attualmente in circolazione nel panorama calcistico europeo. Zlatan Ibrahimovic, premiato per la terza volta in quattro stagioni come miglior giocatore della Ligue 1, ha parlato della sua esperienza al Milan lasciando aperte le porte ad un suo clamoroso ritorno in rossonero. L’attaccante del Paris Saint Germain ha rilasciato alcune dichiarazioni all’inviato della Gazzetta dello Sport accendendo di fatto nuovamente i sogni della maggior parte dei tifosi rossoneri che rivorrebbero Ibra al Milan.
Parole al miele di Ibrahimovic nei confronti del Milan. ” “Ho un buon rapporto col Milan, è il più grande club in cui abbia mai giocato, e quando sono andato via non ero io che volevo andare – ha dichiarato l’attaccante della formazione campione di Francia – . È andata come andata ormai è il passato e penso al futuro, vediamo cosa succede“.
Il proprio futuro, però, Ibrahimovic ancora sembra non conoscerlo e ad oggi nessuna destinazione sembra essere stata scelta. Sul suo possibile ritorno a Milano lo svedese non si è voluto sbilanciare consapevole che se così sarà non si tratterà di un’operazione semplice da mettere a punto in tutti i suoi dettagli.  “Non si sai mai, vediamo, fra un po’ saprete tutto. Ancora non lo so, la mia voglia è di giocare, ‘dove’ lo vedremo”.
Ibrahimovic al Milan sembra comunque essere un sogno di difficile realizzazione. Sul giocatore svedese, protagonista in questa stagione di una delle sue migliori annate dal punto di vista di prestazioni e gol realizzati, ci sono gli interessi di numerosi club che in più del Milan hanno o il fascino di giocare la Champions League o il fascino dato dalla possibilità di garantire ad Ibrahimovic un contratto a cifre per il club rossonero difficili da raggiungere. Per Ibra 2.0 quindi la dirigenza rossonera dovrà lavorare di fioretto, puntando sull’aspetto ” romantico” della vicenda avendo dalla propria parte come possibile alleato quel Mino Raiola, agente di Ibrahimovic, che in passato ha mostrato di far arrivare in porto trattative che sembravano impossibili.

 

  •   
  •  
  •  
  •