Ibrahimovic, niente annuncio: ancora mistero sul futuro dello svedese

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Trovata pubblicitaria di Ibrahimovic, il quale aveva promesso di scoprire oggi, 7 giugno 2016, le carte sul suo futuro. In realtà, lo scopo era un altro…

Ibrahimovic in quarta categoria

Ibrahimovic

Una presa in giro. O, se si preferisce, una burla. È ciò che è stato architettato da Zlatan Ibrahimovic per il lancio di ‘A-Z’, la sua linea di abbigliamento sportivo. Lo svedese, nei giorni scorsi, aveva fatto salire l’attesa alle stelle, annunciando che, nel corso della presentazione di ‘A-Z’ (oggi, 7 giugno 2016), avrebbe annunciato il suo futuro. Tutto ciò, però, si è rivelato essere una (geniale) trovata pubblicitaria di un calciatore che è il terzo calciatore più seguito nel mondo dei Social Networks.

FUTURO IBRA – Il futuro, per Ibra, può attendere. L’interesse del 35enne di Malmoe era quello di avere un enorme riscontro (e, in effetti, ci è riuscito con oltre 80mila persone a seguire la diretta Facebook) per il lancio di ‘A-Z’ (clicca qui per il video). Alla inevitabile domanda sul futuro (alla quale tutti speravano in una risposta definitiva), Ibrahimovic ha subito glissato: “Dove giocherò in futuro? Il mio futuro è solo ‘A-Z’. Il resto, per il momento, non conta. Mi piace leggere le storie che voi giornalisti scrivete ogni giorno, quando mi sarò stufato saprete tutto”. L’attaccante svedese, alla domanda se la sua prossima squadra sarà il Manchester United ha risposto in modo enigmatico: “Il Manchester Utd vestirà ‘A-Z’, vedrete”. Una frase che, per alcuni, è sembrata più di un indizio, mentre ad altri è parso l’ennesimo raggiro di Ibrahimovic. Un futuro ancora da decifrare, dunque, per il capitano della Svezia, il quale continua a lanciare messaggi d’amore al Milan. L’ultima risale a stamattina, dove nell’intervista al quotidiano francese ‘Le Monde’, Ibra ha ribadito che “il miglior club nel quale abbia mai giocato è stato il Milan. Il PSG , pur essendo un ottimo club cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni, non ha la storia e il prestigio dei rossoneri”. Parole che, sicuramente, faranno piacere ai dirigenti della società di via Aldo Rossi, i quali, tuttavia, hanno dichiarato – a più riprese – l’insostenibilità dello stipendio del 35enne.

ANNUNCIO DOPO EUROPEI? – L’ipotesi più probabile, a questo punto, è che l’annuncio sulla prossima squadra di Ibrahimovic si conoscerà dopo gli Europei di Francia, nei quali lo svedese sarà l’uomo simbolo della propria Nazionale. Una squadra che, certamente, non partirà coi favori del pronostico nella competizione europea, ma che punta ad arrivare il più lontano possibile. Ibra, dal canto suo, ha sempre sofferto gli appuntamenti importanti in campo internazionale. La sua fama di uomo scudetto, sicuramente, gli sta stretta, e vorrà provare a lasciare un segno indelebile per la sua carriera e per la sua nazione di appartenenza..

  •   
  •  
  •  
  •