Milan Allegri, la “folle” idea rossonera per il dopo Montella

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Milan Allegri, a volte ritornano?

Milan Allegri, una folle idea per il dopo Montella. Se mai, nel breve periodo, ci sarà un dopo Montella. Le voci sul futuro della panchina rossonera giorno dopo giorno diventano sempre più intricate ed intriganti. Ad alimentarle  la difficoltà di Montella ad uscire dalla crisi di gioco e risultati in cui si trova il Milan versione cinese: l’arrivo della nuova proprietà che in estate ha stravolto la rosa del Milan con ben undici nuovi arrivi che avrebbero dovuto far lottare i rossoneri anche per lo Scudetto non ha portato i frutti sperati dalle parti di Milanello e le responsabilità maggiori di questa situazione vengono additate proprio a Montella la cui permanenza sulla panchina del Milan sembra essere molto a rischio.
Se nell’immediato non sembrano essere sostenute da concretezza le voci di un cambio imminente di allenatore se Montella dovesse fallire la qualificazione alla Champions League allora il destino del tecnico napoletano sarebbe segnato e tra i tanti nomi che vengono accostati alla panchina rossonera per il prossimo anno oggi si è fatta avanti l’ipotesi, la pazza idea, di un ritorno al Milan di Massimiliano Allegri. 
L’ultimo allenatore ad aver vinto lo Scudetto sulla panchina del Milan sta vivendo un periodo non entusiasmante alla Juventus ma il suo valore non è in discussione. Se a fine stagione il suo ciclo in bianconero verrà ritenuto concluso per lui potrebbero aprirsi le porte della Nazionale italiana ma in casa Milan sembra che stiano facendo più di un pensiero per suo clamoroso ritorno in rossonero. A “spingere” per una valutazione attenta da parte del Milan sulle possibilità di ritorno di Allegri sarebbe stato Alessandro Moggi, a cui il Milan non manca di chiedere consigli in sede di mercato. Sarebbe stato proprio il figlio di Luciano Moggi a lanciare l’idea di un ritorno clamoroso che in via Aldo Rossi potrebbero valutare come possibilità per la prossima stagione. L’operazione Milan Allegri, oltre ad essere molto difficile dal punto di vista economico, porterebbe con se diverse difficoltà di carattere “tecnico – ambientale”.

Leggi anche:  Gomez-Fiorentina, una scelta che accontenterebbe l'Atalanta. Ecco perché

Milan Allegri, con Bonucci remake di quanto avvenuto con Pirlo?

Su tutte quella relativa alla presenza al Milan di Leonardo Bonucci: sarebbe stato proprio Allegri il motivo principale dell’addio del difensore alla Juventus ed i precedenti della scorsa stagione ( trasferta di Oporto su tutti) non farebbero pensare ad un “riavvicinamento”  tra i due facilmente realizzabile. Ma entrambi, Allegri e Bonucci, sono professionisti seri e per di più ( lasciando da parte gli ultimi mesi in bianconero) i principali successi delle ultime stagioni della Juventus sono arrivati proprio con il tecnico livornese sulla panchina ed il difensore a guidare la retroguardia bianconera a testimonianza di come l’accoppiata tra i due sia di quelle vincenti. Ed inoltre Allegri sarebbe stato già in passato protagonista di un “caso” simile con Pirlo :  in bianconero  il tecnico si era ritrovato il centrocampista bresciano , col quale secondo numerose voci ai tempi del Milan aveva un feeling piuttosto scarso. E quello che hanno fatto poi insieme Allegri e Pirlo in bianconero è a conoscenza di tutti i tifosi bianconeri e non.

  •   
  •  
  •  
  •