Calciomercato, e se Messi si liberasse dal Barça? L’argentino resta un miraggio per la Serie A

Pubblicato il autore: Aote Segui

Quella pubblicata dal quotidiano spagnolo “El Mundo” è una indiscrezione che potrebbe avere dei risvolti clamorosi nel panorama calcistico europeo. Come sappiamo, dal punto di vista politico, la situazione della Catalogna è tutt’altro che tranquilla, con la questione relativa alla secessione sempre in primo piano. Catalogna che nel Barcellona ha la sua massima espressione sportiva e di identificazione popolare; non a caso calciatori come Piquè o Iniesta, nel recente passato, non hanno esitato ed esporsi di fronte al grande pubblico circa le loro idee politiche.
Chi del Barça è però simbolo a livello planetario è però senza dubbio un argentino, capitan Leo Messi, fresco di rinnovo contrattuale fino al 2021, con tanto di clausola rescissoria fissata a 700 milioni di Euro, per evitare una seconda “grana” Neymar; di certo una cifra inaccessibile quasi per tutti, forse anche per i ricchi sceicchi di Manchester City e Psg, a meno che… Secondo quanto riportato da “El Mundo” nel contratto sarebbe presente una clausola “politica”: se la Catalogna diventasse indipendente Messi si riterebbe libero da qualsiasi vincolo contrattuale e avrebbe la possibilità di trovare una nuova collocazione in un diverso campionato top europeo: una lista della quale non farebbe parte l’Italia, che avrebbe decisamente meno appeal sul fuoriclasse argentino rispetto a Spagna, Inghilterra, Germania e perfino Francia.

  •   
  •  
  •  
  •