Politano-Babacar, Sassuolo re del mercato di gennaio (e abbiamo detto tutto)

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 10: Edoardo Goldaniga of US Sassuolo Calcio (C) celebrates with his team-mates the victory at the end of the Serie A match between US Sassuolo and FC Crotone at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 10, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Politano, il Sassuolo respinge il Napoli. E’ stata una delle sessioni invernali più deludenti di sempre per la serie A. Pochissimi movimenti veri, tanto prestiti e qualche scambio. I 160 milioni spesi dal Barcellona per Coutinho, i 65 tirati fuori dall’Arsenal per Aubameyang oppure i 60 e passa del Manchester City per Laporte. Fantascienza per il nostro calcio. E pensare che catalani e Citizens stanno dominando i loro rispettivi campionati. Milan e Juventus ferme, o quasi. Lazio idem. Inter e Napoli hanno provato a fare qualcosa, ma senza grandi risultati. I nerazzurri hanno preso Lisandro Lopez e Rafinha, ma Spalletti sembrava volere altro. La Roma è stata protagonista del tormentone Dzeko. Il centravanti bosniaco alla fine è rimasto, Di Francesco tira un sospiro di sollievo. I giallorossi hanno venduto Emerson Palmieri. Dopo aver visto il Chelsea ieri sera Conte forse non si lamenterà poi tanto dell’arrivo del terzino italo-brasiliano. Monchi ha sbolognato anche Moreno alla Real Sociedad, riuscendo a recuperare i soldi spesi in estate per il difensore messicano. Almeno quello.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

E il Napoli? Sugli azzurri sembra esserci una maledizione per il mercato di gennaio. Gli azzurri hanno provato a prendere prima Verdi. L’ex Milan, Empoli e Torino ha preferito rimanere all’ombra delle due Torri a Bologna. Giuntoli e De Laurentiis avevano preso Younes dall’Ajax. Problemi familiari lo hanno bloccato in Olanda fino a giugno. Arriverà poi a parametro zero. Poi si è andati su Politano. Stando alle notizie date da Gianluca Di Marzio, il Sassuolo avrebbe rifiutato 28 milioni più uno di bonus. Sarebbe stato l’unico affare degno di questo nome del calciomercato(delle pulci) di questo gennaio. Invece nulla. Un mese di trattative per restare come si era alla fine del 2017. “Il mercato di gennaio va abolito”, Mino Raiola. Se lo dice lui. Amen.

Politano-Babacar, Sassuolo re del mercato

L’unica squadra uscita veramente bene da questo mercato di riparazione è stato il Sassuolo. Non solo i nervoderdi sono riusciti a trattenere Politano, ma hanno anche preso Babacar. Il centravanti senegalese è stato acquistato in prestito con obbligo di riscatto dalla Fiorentina. Percorso inverso l’ha fatto Falcinelli. Babacar lascia la maglia viola dopo 10 anni e qualche prestito. Per il classe ’93 è la grande occasione di dimostrare il suo valore. A Firenze viveva nell’ombra di Giovanni Simeone. Ora al Sassuolo avrà certamente più spazio. Iachini può sorridere. Gli emiliani hanno perso Paolo Cannavaro, ha il presidente Squinzi ha tenuto tutti i suoi gioielli e ha preso anche Babacar.

Leggi anche:  Milan su Thauvin, Maldini: "Giocatore che va seguito, economicamente interessante"

Sassuolo re del mercato di gennaio. Dopo un’estate scoppiettante era lecito attendersi qualcosa di più dal mercato invernale? Forse no. Tra le ganasce del Fair Play Finanziario e i prezzi pazzi che girano, era oggettivamente complicato muoversi per le nostre squadre. Magari un talento come Deulofeu poteva essere riportato in serie A. L’ex Milan è andato al Watford, non esattamente una grande del calcio europeo. Comunque anche questa sessione di mercato è andata. Ora c’è da pensare al campo, fino a maggio. Poi la fiera dei sogni riaprirà i battenti, mentre gli altri si giocheranno il Mondiale di Russia. Non sarà un’estate italiana. Ciao Azeglio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: