Premier League, il Leicester non vende Mahrez al Manchester City e il giocatore diserta l’allenamento

Pubblicato il autore: Samuele Zagagnoni Segui

E’ divenuta tormentata la storia tra il giocatore algerino, classe 1991, Riyad Mahrez e il Leicester. Nell’ultimo giorno di mercato, gli ex campioni di Inghilterra hanno rifiutato ben 74 milioni di euro dal Manchester City.
Il giocatore, come era prevedibile, non ha preso bene quest’ennesimo rifiuto. Per questo motivo, nella giornata di ieri non si è presentato al campo di allenamento.Secondo quanto riportato da Sky Sport Uk, il club avrebbe deciso di infliggergli una multa da ben 230 mila euro.

Sul giocatore si è espresso anche l’allenatore delle Foxes sostenendo: “io resto concentrato sulla squadra. Ovviamente quella di Mahrez è una situazione da chiarire e che dovremo gestire, io spero torni presto con noi”.
Un amico del calciatore, invece, intervistato a Sky Sport Uk ha dichiarato: “giocare al Manchester City sarebbe stato un sogno per lui, essere allenato da Pep Guardiola è qualcosa che lo avrebbe reso felicissimo. Credeva di meritarsi una simile opportunità”.

Il talento algerino e il suo club, quindi , sono ai ferri corti. Mahrez, che finora si è mostrato un professionista esemplare dando un buon contributo alla squadra con i suoi 8 goal e 8 assist nelle 24 partite di campionato di Premier disputate, non tollera più questa permanenza forzata nel suo club.
Va sottolineato, però, che in un periodo storico in cui la volontà del giocatore è sempre più determinante per indirizzare una trattativa, la voglia di cambiare aria del giocatore non sembrerebbe essere stata minimamente presa in considerazione dal Leicester.
Anche quest’estate il giocatore aveva espresso la sua volontà di trasferirsi alla Roma dicendo “so che la Roma mi ha cercato. Il Leicester conosce il mio pensiero. E’ chiaro che mi faccia piacere quando un grande club si interessa a me, ma io non ho parlato con nessuno perché non è stata ancora accettata nessuna offerta per me”.
E’ proprio il caso di dire che il giocatore è prigioniero delle eccessive richieste del suo club per il suo cartellino. Solo il tempo potrà stabilire se questa presa di posizione così forte delle foxes pagherà.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Torreira Torino, Vagnati tenta un nuovo assalto all'uruguagio: l'Atletico Madrid può lasciarlo andare