Mercato Milan, André Silva via in prestito? Mirabelli pensa a Muriel

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - OCTOBER 15: Andre Silva of AC Milan looks on during the Serie A match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on October 15, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Andre Silva – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Mercato Milan, André Silva in prestito? 38 milioni di euro in cerca di una giustificazione. Arrivato in pompa magna, presentato come possibile erede di Cristiano Ronaldo, ha però deluso. André Silva è il nuovo acquisto rossonero che ha deluso di più. L’attaccante arrivato dal Porto ha segnato solo due gol in campionato e ora rischia di finire nella lista dei partenti. Il problema è che sarà complicato trovare un acquirente che spenda gli stessi soldi tirati fuori dal Milan per portarlo in Italia la scorsa estate. Il ragazzo ha talento e qualità tecniche, ma non ha quella cattiveria che serve per affrontare le arcigne difese della serie A. L’idea del Milan potrebbe essere quella di darlo in prestito, per cercare di rivalorizzarlo. A meno che André Silva non faccia un grande Mondiale e convinca qualcuno a puntare forte su di lui.

Mercato Milan, le alternative per l’attacco rossonero. Gattuso gli ha dato fiducia, qualche volta forse anche controvoglia. Il tecnico rossonero ha cercato di valorizzare al meglio l’investimento fatto dal Milan su André Silva. Massimiliano Mirabelli si sta già guardando intorno per un eventuale sostituto del portoghese. Uno dei nomi che circolano è quello di Luis Muriel. Il 27enne colombiano, ex Lecce, Udinese e Sampdoria, gioca oggi nel Siviglia di Montella. Muriel vorrebbe trovare in Italia. Senza Champions League e con le restrizioni del Fair Play Finanziario difficile pensare ad un colpo troppo a effetto in attacco. Il Siviglia la scorsa estate lo ha pagato 20 milioni più bonus. Una cifra che il Milan potrebbe raggranellare dalla cessione di Kalinic. Muriel in rossonero? Se son rose segneranno.

Mercato Milan, un attaccante priorità per Gattuso

Mercato Milan, due punte per i rossoneri? Sempre più indizi portano a pensare che Gattuso cambierà la sua squadra nella prossima stagione. Il Milan potrebbe giocare con il 4-3-1-2, modulo vincente dell’era ancelottiana e dell’ultimo scudetto targato Allegri. Un’idea che Gattuso accarezza da tempo, ma che non ha avuto modo di mettere in pratica. Il tecnico rossonero sa che per vincere le partite ci vogliono qualità e gol. Proprio come accadeva quando giocava lui. Le versioni vincenti del Milan del passato sono passate spesso dal trequatista e dalle due punte. Un cambio che porterà quasi sicuramente Suso lontano da Milanello. Lo spagnolo ha dimostrato di rendere al meglio solo nel 4-3-3. Uno schieramento che fa fatica a produrre gol. Troppa fatica.

Mercato Milan, tre innesti di qualità per il futuro. Una mezzala di qualità, un’alternativa a Kessié e un attaccante. Queste oggi sono, più di altre, le necessità per Gattuso. Se davvero il tecnico rossonero passerà al 4-3-1-2 serve maggiore qualità a centrocampo. Bonaventura ha dimostrato di non avere la continuità necessaria per ricoprire quel ruolo. Il suo contratto in scadenza nel 2020 e i pessimi rapporti di Mirabelli con Raiola potrebbero portare ad un addio dell’ex atalantino. La vera rivoluzione sarà in attacco. Calhanoglu potrebbe essere il fantasista dietro due attaccanti. Uno di questi potrebbe essere Cutrone. Per l’altro il casting è aperto. Andrè Silva e Kalinic potrebbero partire entrambi. Difficile arrivare a Belotti e Dzeko, più facile Muriel. Per tentare l’assalto alla Champions League servono gol e qualità. Ma questo Gattuso lo sa fin troppo bene.

  •   
  •  
  •  
  •