Wenger lascia l’ Arsenal: Sarri e Allegri candidati alla panchina dei Gunners

Pubblicato il autore: Luigi Lencioni Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Arsene Wenger dopo 22 stagioni ha deciso di lasciare la guida tecnica dell’ Arsenal. E’ stata un’altra stagione non certo esaltante per i Gunners che, ancora in corsa in Europa League, hanno fallito gli altri obiettivi. Inevitabile dunque il cambiamento, favorito anche dai tifosi londinesi ormai stufi del tecnico alsaziano.

Chi siederà sulla panchina dei Gunners? Si sono fatti tanti nomi, più o meno importanti. Tra questi c’è anche quello di Maurizio Sarri, il quale non ha ancora rinnovato il proprio contratto in essere con il Napoli. Non si può ridurre la scelta di Sarri di non rinnovare tutto ad un semplice problema economico o di intesa col presidente De Laurentiis. Sarebbe tutto troppo semplicistico. Sarri vuole garanzie e un mercato adeguato che possa consentire al Napoli davvero di competere costantemente con la Juventus e misurarsi con le grandi del calcio europeo.

Al momento, De Laurentiis non può garantirgli tale condizioni. L’Arsenal potrebbe rappresentare la soluzione giusta. I suoi schemi e il suo gioco spumeggiante potrebbero ben adattarsi al collettivo dei Gunners e avviare un progetto a lungo termine che permetterebbe ai londinesi di tornare a competere con le grandi di Premier League. Peraltro l’Arsenal non avrebbe problemi ad accontentare eventuali pretese di ingaggio di Sarri, tentato, all’estero anche dal Monaco. Oltre al tecnico del Napoli, un altro candidato autorevole per la panchina dei londinesi è Max Allegri. L’allenatore della Juventus ha più volte allontanato l’ipotesi di un addio ai bianconeri ma, al contempo, ha anche precisato che un’esperienza all’estero completerà la sua carriera. Nelle prossime settimane, ne sapremo di più.

  •   
  •  
  •  
  •