Fiorentina, estate difficile per i tifosi. Chiesa e Veretout potrebbero lasciare i viola

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui

Federico Chiesa (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images scelta da Supernews)

Dopo l’estate da incubo della passata stagione, per i tifosi della Fiorentina si preannuncia un’altra estate alquanto difficile. Il motivo è semplice, visto e considerato che i gioielli della squadra viola sono sul piede di partenza, su tutti Chiesa e Veretout, due pedine fondamentali che potrebbe abbandonare Firenze nelle prossime settimane. La scorsa stagione era toccato a Bernardeschi, Vecino e Borja Valero lasciare la compagine viola, insomma, nelle ultime due stagioni la dirigenza viola non è riuscita a trattenere i big presenti in rosa.

La tifoseria gigliata sta facendo gli scongiuri, la speranza è che alla fine Chiesa e Veretout rimangano in maglia viola, sposando un progetto che nei prossimi anni potrebbe rivelarsi vincente. Chiesa è molto appetito sul mercato estero, Manchester City, Liverpool e Manchester Utd stanno scatenando una vera e propria asta al rialzo, tutto ciò per garantirsi le prestazioni del promettente esterno azzurro. Anche Veretout ha molte richieste sul mercato, al momento il Milan sembra molto vicino a chiudere l’affare, da discutere le contropartite tecniche in favore della Fiorentina, contropartite che stanno frenando una trattativa in fase avanzata.

Il progetto viola con queste due eventuali partenze potrebbe incepparsi, perdere due elementi del calibro di Chiesa e Veretout potrebbe essere un contraccolpo psicologico molto pesante. Nelle prossime settimane ne sapremo di più, nel frattempo i tifosi della Fiorentina stanno vivendo queste settimane con ansia e infelicità, d’altronde, nelle ultime due stagioni hanno dovuto ingoiare diversi bocconi amari. La vera beffa potrebbe essere il passaggio di Chiesa all’eterna rivale Juventus, dopo il caso Bernardeschi la parte calda della tifoseria non la prenderebbe di certo bene, nelle prossime settimane ne sapremo di più.

  •   
  •  
  •  
  •