Juventus ora puoi: via Rugani e Pjanic per finanziare il grande colpo

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Juventus nelle prossime ore potrebbe racimolare la liquidità necessaria per finanziare il grande colpo: dopo l’arrivo di Cancelo, i dirigenti della Vecchia Signora sono pronti per definire due importanti operazioni in uscita che garantirebbero alla società guidata dal presidente Andrea Agnelli di monetizzare la cifra necessaria per raggiungere il sogno proibito.
Le possibili cessioni di Mandragora, seguito dall’Udinese, per una cifra che si aggira sui 20 milioni di euro, e di Pjaca, che a Firenze è stato richiesto a più riprese, rappresentano solamente un modesto tesoretto per la Juventus, che conta di introitare cifre importanti per due cessioni ancor più importanti: quella di Daniele Rugani, pupillo di Maurizio Sarri, prossimo alla firma con il Chelsea, che si trasferirebbe a Londra consentendo alla società bianconera di incassare un importo non inferiore ai 40 milioni di euro, e quella di Miralem Pjanic, la cui valutazione sale vertiginosamente, con la Vecchia Signora che chiederebbe la cifra record di 100 milioni, si intende 80 milioni più bonus, per far partire il proprio regista alla volta del club blaugrana.
Un tesoretto di ben oltre 160 milioni di euro che consentirebbero alla Juventus di chiudere un importante colpo in entrata, vedasi Sergej Milinkovic-Savic, per il quale il presidente della Lazio, Claudio Lotito, sembra essere piuttosto restio a fare sconti in questo senso.

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

Il sogno si avvera: Milinkovic-Savic si potrebbe avvicinare alla Juventus

Il sogno della Juventus è quello di portare a Torino il possente centrocampista serbo della Lazio, valutato dalla società biancoceleste per una cifra non inferiore ai 150 milioni di euro: sebbene le alternative siano alquanto allettanti, vedasi soprattutto Mateo Kovacic, sempre più in procinto di lasciare il Real Madrid, ed Adrien Rabiot, nome caldo delle ultime ore, il profilo del laziale è quello di maggior rilievo.
L’operazione che dovrebbe portare Aleksandr Golovin all’ombra della Mole invece è destinata a restare in stand-by, almeno fino al termine dei Mondiali: il CSKA Mosca ha alzato la valutazione del centrocampista russo, il quale ha chiesto a più riprese di essere ceduto alla Juventus. La società bianconera d’altronde ha già trovato da tempo l’accordo con il classe 1996, che si trasferirebbe a Vinovo con un ingaggio di 3 milioni di euro a stagione comprensivi di Bonus.

Leggi anche:  Juventus, doppia vittoria ai Golden Foot Awards: premiati Ronaldo e Agnelli

De Ligt dell’Ajax è il maggior indiziato a sostituire Rugani, mentre se dovesse partire Benatia, che ha già fatto sapere di voler parlare con la società in merito al suo futuro, dopo la parentesi al Mondiale di Russia, sarebbe Godin ad occupare il reparto di competenza, sebbene sull’urugaiano ci sia la spietata concorrenza anche del Manchester United.
Darmian si è allontanato nelle ultime ore, con il Napoli che potrebbe tentare un assalto sul terzino ormai fuori dai piani della formazione allenata da José Mourinho. Resta comunque vivo l’interesse per il francese Martial, per il quale potrebbero esserci due opzioni: subito e quindi versando la cifra richiesta dal Manchester United di 60 milioni di euro oppure tra un anno, a scadenza del contratto, a parametro zero. Marotta non ha fretta, specialmente se il reparto offensivo non dovesse subire importanti rivoluzioni: se invece dovesse partire Higuain, cambierebbe forse il discorso. In questo caso la cessione del Pipita finanzierebbe l’operazione in entrata per l’attacco della Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •